Panzanella con pesca, datterini e cipolla

Mamma è proprio fissata con la panzanella. Da sempre. È un piatto tipico di tutta l’Italia centrale ma la ricordo sin da bambina proprio per questa sua passione. Mai svanita. Qualche settimana fa guardando scorrendo sulla bacheca di Pinterest l’ho vista. Per assurdo sulla bacheca di una ragazza americana, di cui purtroppo non mi sono appuntata il nome perché sai che mi piace sempre dirti dove ho visto un determinato piatto. Insomma. Avevo delle pesche noci nel frigo e l’ho fatta. Purtroppo non avevo il cetriolo ma da sé che si possa declinare in infiniti modi e ho già in mente di farla con i fichi arrostiti, che trovo assolutamente deliziosi. La pesca puoi anche grigliarla prima se vuoi (ricordi quanto è buona grigliata con la burrata? Ecco).

Per fare questo piatto semplicissimo ma gustoso ti occorrono:
Pesche, Datterini, Cipolla rossa o quella che preferisci, pane (meglio se raffermo chiaramente), aceto, olio extra vergine d’oliva, sale e pepe.

Prendi il pane e lo bagni un po’. Decidi tu quanto. Perché dipende dal pane (il mio non era quello toscano come vedi, ma u cucciddatu di Catania) e da come ti piaccia la consistenza. A me non piace troppo morbido. Metti poi l’aceto e aggiungi il resto degli ingredienti. Avessi avuto i cetrioli e le olive avrei messo anche quelli. Giro d’olio extra vergine d’oliva, sale e pepe macinato sul momento ti piace. Qualche foglia di basilico o menta e la panzanella con le pesche è servita.
Sono sicura che ti stupirà.

 

Il video su instagram

 

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Seguimi anche su Runlovers

Tutte le settimane mi trovi con una ricetta nuova dedicata a chi fa sport

MUST TRY