Ciao sono Iaia e da un mese ho una relazione stabile con la mia Slow Cooker

Must Try

La frolla con i fiori

I fiori si possono ammirare, coltivare, regalare e mangiare. Sì, esistono dei fiori eduli perfetti per zuppe, insalate e dolci sorprendenti.

Il poolish

Il poolish, altrimenti detto biga liquida, serve per consumare pochi grammi di lievito di birra. Un altro modo per consumare meno lievito e ottenere dei...

Torta al cioccolato vegana (la più buona since 2012!)

Era il 2012 quando per la prima volta pubblicavo questa ricetta sul Blog. Ne rimane traccia però solo un vecchio post che non ricordavo....

Organizziamo i pasti per vivere sereni, felici e in salute, soprattutto

Ehhhhh. Sono tornata! E lo dico con voce da Freddy Krueger quando tutti credevano fosse finito a pezzetti nella fornace e invece. Con la...
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Su Youtube vedevo queste adorabili donne americane buttare tutto dentro la slow cooker e via. Non mi ci sono fermata per un po’, a ragionare. Del resto quando ragiono io? Mai. Pensavo fosse una cosa tipo il Bimby, il Kenwood, quelle cose insomma che ho e che abbiamo e. E che noia, sì. Però il concetto del butta tutto dentro quanto è bello? Soprattutto quando la giornata è stata così intensa che ti viene voglia di lanciarti con tutti i vestiti a X sul letto. Faccia spiaccicata sul cuscino, rivoli di bava all’angolo della bocca e via.

Rimasta sopita lì -questa immagine delle adorabili donne americane- qualche volta mi mandava un segnale lampeggiante che tentava di indicarmi: “quando hai tempo indaga su questa magia della slow cooker”. Il mio unico neurone efficiente lo mette in agenda  con il tag azzurro a pois. E poi? E poi me ne dimentico, chiaramente. Capita però di parlarne con un’amica e poi con un’altra e poi seguendo una ragazza su Youtube, come racconto nel primo Video, l’illuminazione. La lucetta lampeggiante e il tag si spengono per lasciar posto alla ragione (o presunta). “Terra chiama Iaia. Iaia risponde?” Qualche volta. Sporadicamente, insomma.

img_6222

Allora come Maestro Yoda insegna la risposta era già dentro di me. E sorprendentemente non era quella sbagliata. Non c’entravano niente il Bimby, il Kenwood e il KitchenAid e marchi a caso, c’entrava che questa consuma come una lampadina (ma sto indagando per darti notizie più approfondite al riguardo. Non vorrei fosse una “lampadina” da 12500 watt dello stadio. Ma no, so già che non è così).  E che cuoce a basse temperature. Brava, mi dico, in effetti slow cooker cosa avrebbe potuto lasciare presagire anche senza saperne nulla? Indago sul sito della Nital -e ti ricordo che non sei capitato in uno spottone e che non faccio product placement- perché mi dico “oh se non mi fido della Nital!” (anche se ho da poco preso la 5D della Canon ma tanto Nikon non lo verrà a sapere. Dopo un decennio di alta fedeltà il tradimento è avvenuto in modo spietato e inaspettato) e via. Entro nel magico mondo della Crock Pot dove tutto è incredibilmente meraviglioso. Mi trasformo in un donnino pin up (mi piacerebbe in effetti) con gonna a ruota, vita stretta (mi piacerebbe), seno prosperoso (vabbè aggiungi sempre quella parentesi, ok?) e capello perfetto raccolto in un mega chignon con tanto di eye-liner passato meglio di Dita Von Teese. Rossetto rosso manco a dirlo. Che cucino roba sfiziosa con la magica arte del buttatuttodentroechisièvistosièvisto. Oh! Se con la mia macchina fotografica Nikon e bottoncini a caso ho fatto credere a tutti di essere una Food Blogger, mi dico, vuoi vedere che riesco a convincere tutti di saper fare spezzatini, stracotti, brodi e manicaretti rustici da leccarsi le orecchie? Senza star lì a girare la carne, che per ovvi motivi capisci è un’operazione che detesto. In più, giusto per dirne una, ci sono POCHI bottoncini da premere:

  • High: cuoce ad alta temperatura, durata consigliata 4 ore
  • Low: cuoce a bassa temperatura, durata consigliata 8 ore
  • Warm: mantiene caldo il tutto per 4 ore ma anche più se vuoi

Cos’è, il paradiso? Da quando ho la slow cooker ho ricevuto i complimenti da: Nippotorinese -tirchio da sempre di elogi- mamma, amici, parenti e pure da Koi che adesso ha un bollito così buono che fa pure la brava quando le dico: CROCK POT! Una sorta di comando tipo BISCOTTINO. Sta a indicare che se non abbaia quando parlo al telefono, che se non mi mordicchia i piedini quando li vede e non russa quando faccio il voice over ai video per youtube le farò il bollito nella crock pot. Pare che stia capendo il comando così bene che potrei adoperarlo per altri biechi intenti. Ho girato diversi video e fatto ricette di ogni tipo. Ti lascio la Playlist sotto e anche questo video Considerazioni a distanza di un mese di utilizzo.

Consiglio l’acquisto? Qualora mai i miei consigli potessero reputarsi importanti? Sì. Consiglio l’acquisto perché è una cucina salutare prima di tutto, in quanto si evita (leggi si può evitare, perché nessuno ti vieta di farlo) il soffritto, le carni vengono morbidissime, la temperatura costante è sempre un punto di forza della cucina salutare e non in ultimo -tra le decine di motivazioni positive allo stato attuale- non occorre essere presenti in cucina avendo la sicurezza che i pericoli sono pari a zero. Qualora le cose dovessero cambiare sarà come sempre mia premura informarti.

Visto che ci sono ne approfitto per dirti che purtroppo qui il nuovo sito sta andando per le lunghe. Spostare 3.500 articoli e la mole di tutti i contenuti deliranti della sottoscritta sta mettendo a dura prova l’intera equipe di WordPress, che adoro. Ma manca davvero poco e sono emozionatissima. Quando il nuovo sito sarà online gli articoli, come da tradizione, saranno giornalieri.

E sempre e solo alle 12:12.

Tutte le Videoricette con la Slow Cooker *Crock Pot*

Le trovi qui nella Playlist del mio Canale

Forse potrebbe interessarti leggere...

16 COMMENTS

  1. Ecco, io ce l’ho da circa tre anni e ancora non so come usarla perché mi mancano le ricette! Vedermi le videoricette mi è un po’ complicato perché dalla postazione dalla quale scrivo non posso connettermi a Youtube e la sera, da casa, tutto riesco tranne che ad accendere il pc, ma… ci proverò, ne ho un bisogno disperato di ricette da slow cooker perché per ora ci faccio solo il pollo per le pelose… un po’ riduttivo eh? Anzi, ci ho fatto pure qualche zuppa di legumi, ma sempre riduttivo resta…
    Un bacio 🙂

    • Buongiorno e tantissimi baci,
      ma allora sai che faccio? le scrivo! Che ne pensi?
      Le scrivo a corredo dei video così magari ti viene più comodo. È un piacere per me. Hai ragione non tutti possono seguire i video, che sono sicuramente più impegnativi e richiedono un tempo diverso. Farò un mega riassuntone scritto sperando che ti piacciano.
      Un bacione a te e grazie per avermi scritto.

      • Se hai il tempo di farlo potrebbero costituire una nuova sezione del tuo (già esaurientissimo) blog… poi siccome lo so che ti piace ticchettare sui tasti…. ahahah, oramai ti conosco, dopo tanti anni che ti leggo!
        Buona giornata a te 🙂

  2. chissa’ se leggi!! Ho visto il video dellì’arista e qui invece c’è lo spezzatino. Sono sicura che il nostro amore ci ricongiungerà ! Sto ancora ridendo: unità di misura: 3 onde,due onde !!!!Ma si può fare anche la pizza ?? Tua Sirena

    • Sirennnnaaa!!!
      Sto per fare lo stracotto con un vino rosso di Asti. Qui la gente ormai crede che io sia bravissima a cuocere la carne. Quindi ricapitolando sono una food blogger che cuoce la carne in una crockpot che come unica difficoltà ha: decidere se con due o tre onde. Il bello di tutto questo è che proprio l’altro giorno ho rotto la pentola di coccio nera che va dentro la resistenza e ho ricomprato la crockpot. Solo dopo ho saputo (dal Nippotorinese) che esistono i pezzi di ricambio e che invece di ricomprarla tutta potevo solo ricomprare il pezzo. Allora ho ricomprato il pezzo e adesso avrò due crockpot uguali ma metto un’altra crockpot bianca perché si intona alla cucina. E pure mamma la usa senza capire bene cosa farci.
      Dopo la torta nella tazza (adesso la fa pure Cameo. Pensare che mi prendevano tutti in giro) adesso voglio fare la pizza nella crockpot. GIURO CHE LA FACCIO.
      Preparati.
      Il nostro amore si ricongiungerà anche perché lo dicono gli astri (non ho mai letto un oroscopo ma se lo fa Fox non vedo perché non posso farlo io che sono diventata una food blogger senza saperlo. E che da brava vegana astemia faccio stracotti con il vino d’Asti. TUTTO TORNA)
      Devo raccontarti della cucina vittoriana.
      Ieri il Signor Fiore ha cominciato (è tutto vero) il mio nuovo grande progetto. Il nuovo Iperuranio. Stanca della cucina Ikea ho deciso di smantellare tutto e fare una cucina vittoriana. L’architetto sarà mio cugino Guido che sta con Caterina (che lavora da Mario nanni a Bologna. Solo tu puoi capire quanta sia pazzesca questa cosa). E in pratica farò delle installazioni di Nanni in una cucina vittoriana in uno scantinato. SEMPRE con il Signor Fiore).

      Noi due dobbiamo parlare. Solo tu mi hai sempre capito.
      Per sempre tua,
      Al.

  3. Tu riesci sempre a precedermi… anch’io da tempo sono incuriosita da questa pentola e per me non c’è nulla di meglio di una tua recensione… ci sto seriamente facendo un pensierino… marea di baciotti!!!! <3

  4. Buongiorno IAIA, dove si compra questo pentolone tipo Asterix? Ci facciamo la pozione magica?
    ps. sei bravissssssssssima, ti seguo, uao che ragazza, ailoviù blablabla!!!!!

    • Perdonami!!!
      Leggo solo adesso 🙁
      L’ho presa su amazon (ce ne sono tantissimi di modelli) e per qualsiasi cosa sono a tua disposizione.
      Non so come ma avevo saltato questo commento (corro a picchiarmi)

      Grazie! Grazie infinite :*
      Un bacione!

  5. Io non seguo molto le tendenze, non ho nemmeno l’ estrattore, fai te. I tuoi consigli per gli acquisti sono gli unici a cui credo. E ne faccio tesoro.
    ?

    • Sei sempre un amore.
      E grazie per avermi detto queste parole. Un bellissimo regalo.
      Ti abbraccio forte :*

  6. Io vorrei contattarti per chiederti consigli ma non riesco
    Posso chiederti di contattarmi su fb? Grazieeeeeee laura ceresoli abito in Romagna!!! Ti aspetto

  7. grazie mille per le informazioni utili. ti vorrei chiedere un consiglio su un modello di crock pot che possa andare anche sui fornelli per aggiungere un minimo di soffritto e poi continuare la cottura a bassa temperatura. Quale mi consigli? Ne cerco una di almeno 6 litri. grazie mille.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

More recipes like this