Zucchero e miele per le labbra

Ci sono tantissimi modi per fare uno scrub naturale alle labbra ma questo è uno dei pochissimi -se non il primo in assoluto nella classifica- che non ho mai abbandonato. Basta qualche cucchiaio di zucchero inumidito con pochissimo miele e il nostro scrub è pronto. Di miele metto davvero una quantità irrisoria. È molto dolce, per nulla invasivo e lascia le labbra morbidissime e vellutate; inoltre se fatto con costanza non solo elimina ma previene quei fastidiosissimi puntini neri -seppur microscopici- che molto spesso si annidano intorno al contorno labbra.

Il segreto: tenere in bagno gli ingredienti

Tengo sempre dello zucchero, integrale e grezzo e quindi non troppo fine, nel bagno. E anche un barattolo di miele, sì. Questo fa sì che non me ne dimentichi perché avere gli ingredienti a portata di mano è non solo una buona idea ma proprio: l’idea!

Massaggio le labbra con dolcezza intervenendo più sulle parti che mi interessano e lascio agire un pochino. A volte se ho tempo lo lascio “in posa” qualche minuto. Risciacquo abbondantemente e le mie labbra, oltre che pulite, sono davvero morbidissime.

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

ARTICOLI RECENTI

MUST TRY