Home / Veg Life

Veg Life? Mangiar S(tr)ano? Sì e ti racconto in breve perché.

Credo che nell’estremismo, nell’imporsi, nell’urlare ci sia una profonda e radicata ignoranza, oltre che una vergognosa maleducazione.

Nessuno giudica il piatto degli altri.

Nessuno è migliore o peggiore.

La diversità non si combatte ma si studia e comprende. Senza la diversità, ammesso che esista davvero come la normalità, non si è liberi. Ti lascio sbirciare i miei piatti, ricordi e sapori. Prenditene cura e non maltrattarli mentre te li racconto e mostro.

 

La mia intenzione non è quella di convincerti a migliorare, perché io per prima devo farlo. Ogni giorno.

Le mie scelte di vita non devono e vogliono mai influenzare le tue.

Per questo motivo ho deciso di cucinare la carne per chi amo e di non appartenere a una cerchia, a una setta, a una religione e dei dogmi imposti. Non credo in nient’altro che nella libertà di espressione in qualunque forma e sostanza. Vivo da sempre nella massima espressione della libertà. Senza tempo. Mi lego ai pensieri e alle sostanze, mai ai corpi e le costrizioni.

Io sono iperuranio. Non corpo.

Credo nel cambiamento, nel divenire e nei percorsi. Credo che non solo si possa ma si debba cambiare. Essere diversi tutti  i giorni e cercarsi. Cercarsi disperatamente senza mai appartenere a nessuno se non a se stessi.

Siamo quello che mangiamo? Non lo so, ma io voglio mangiare vita. La natura e la bellezza. La freschezza e i colori. Voglio incamerare luce e delicatezza. Voglio illuminarmi, trattenere la felicità e farla esplodere.

Io voglio fare pace con il cibo.

Lui mi ha fatto morire. Non lo ripagherò con la stessa moneta. Lo farò vivere.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi