Gelato alla zucca

Il gelato alla zucca è una vera delizia. Si prepara facilmente anche senza gelatiera e rimane nel cuore. Già dal primo cucchiaino. L’ho speziato con il mix del pumpkin spice latte e devo dire che questa piccola magia è uno dei gelati più buoni mai provati.

Come si fa?

Ingredienti: 250 grammi di polpa di zucca cotta al forno, 200 grammi di latte (anche vegetale), 200 grammi di panna fresca non zuccherata (anche vegetale), 150 grammi di zucchero (se la polpa è molto zuccherata diminuisci senza problemi), 25 grammi di zenzero fresco grattugiato dalla radice o anche in polvere altrimenti un mix classico per il pumpkin spice latte. Per una versione più ci andrebbero pure i tuorli e in totale quattro. Io però non li ho messi i tuorli. E non ho neanche conservato il gelato anche perché qui finisce sempre prima di poter conservare tutto e sono sicura che capiterà anche a te.
Starebbero benissimo anche degli amaretti sbriciolati sopra.

Ho fatto con la gelatiera ma si può fare anche senza. Devi cuocere la zucca e ridurre in purea. Frullare per bene e passare per setaccio. Fai cuocere il latte con un pizzico di latte e metti dentro le spezie e lo zucchero con la panna. Filtra tutto per bene. Incorpora il latte e tutto insieme alla zucca e gira per bene. Lascia raffreddare per bene e metti nel freezer. Rompi i cristalli di ghiaccio andando ogni 30-50 minuti con una forchetta e gira per bene. Rimetti in freezer e rompi con la forchetta fino a quando il gelato non è pronto. Purtroppo la zucca potrebbe “cadere giù” -questo non succede con la gelatiera che viene rimestata continuamente- ma basta lavorarla o al massimo frullare.

 

Il Video su Instagram

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Seguimi anche su Runlovers

Tutte le settimane mi trovi con una ricetta nuova dedicata a chi fa sport

MUST TRY