Veggie Life: Cosa vuol dire veggie?

Veggie o Veggy?

Veggie. Cosa significa davvero? Ti lascio lo screen dell’Accademia della Crusca e pure il link di riferimento. Chi meglio esiste per spiegarlo se non la Crusca? 

 

E pure il traduttore di Cambridge, che di meglio non c’è.

Se veggie/veggy inizialmente era in riferimento solo al vegetarianismo adesso comprende anche il veganismo/veganesimo, ergo non ha un significato chiuso ma ancora aperto.

Ma qual è la differenza tra vegetariano o vegano?

Sembra ridicolo, doverlo ancora specificare me ne rendo conto eppure non è così. Non è chiaro per tutti. La differenza, nonostante molti ideali comuni,  è enorme. La dieta vegetariana esclude gli animali ma include i derivati animali (latte, uova). La dieta vegana esclude gli animali e i derivati animali (no latte, no uova).

Chi si definisce vegetariano o vegano ma dice di mangiare pesce, sappia che è pescetariano. Ci sono infatti tanti gruppi di persone che possono essere categorizzate.  È importante fare chiarezza per bene.

Pescetariani

Non può essere considerato un regime vegetariano per alcuna ragione come spesso si crede. Il pescetariano semplicemente esclude la carne ma non gli animali. E i pesci, sono animali. Pur considerandosi moltissimi vegetariani non è così. La dieta dei pescetariani comprende anche uova e latticini.

Vegetariani

Non mangiano in nessun caso carne e pesce. Mangiano derivati animali ma anche qui occorre fare un distinguo. Esistono i latto ovo vegetariani. ovvero coloro che mangiano latte, latticini e uova ma anche i latto vegetariani che mangiano solo latte e formaggi (non prodotti con caglio animale chiaramente) ma non uova e i latto ovo vegetariani che hanno completamente escluso latticini e formaggi ma mangiano uova (seppur saltuariamente). I vegetariani chiaramente, a qualunque categoria appartengono, non mangiano chiaramente strutto, prodotti realizzati con colla di pesce che è estratta dallo stomaco del vitello e tutto quello che fa parte di strutture corporee interne o esterne, animali.

Vegani

Non mangiano in nessun caso (è importante sottolineare in nessun caso, di questi tempi) animali e derivati animali. No mangiano carne, pesce, latte, latticini, uova e anche miele per lo sfruttamento delle api. Occorre fare anche qui un distinguo importante. C’è chi è vegano e non si ferma -il credo- solo all’alimentazione ma a un vero e proprio stile di vita. E c’è chi segue un’alimentazione vegana e quindi non mangia animali o derivati ma non seguo pedissequamente tutta “la filosofia vegana” che comprende abbigliamento e moltissimo altro.

Fruttariani

Il fruttarianesimo/fruttarismo è una sorta di veganesimo ma si preferisce nutrirsi solo di frutta; tantissima della quale che noi consideriamo verdura ma non è così. Il fruttariano estende -è una convinzione etica- la volontà di non nuocere agli animali anche alle piante. Le piante infatti sono vivente e per questo non devono essere maltrattata. Occorre rispetto anche per le piante, la frutta e la verdura. Per questo motivo alcuni mangiano solo frutta caduta dall’albero. Per non far del male all’albero, strappando la mela.

Crudisti

Raw. La dieta crudista dice assolutamente no alla cottura ed  è di base chiaramente vegana. La cottura non deve superare i 42 gradi nella convinzione che le alte temperature possano danneggiare i nutrienti dei vari alimenti. Per questo motivo si devono mangiare alimenti crudi o comunque cotti (con essiccatore a esempio) a basse temperature. Devono essere, neanche a dirlo, di stagione e non lavorati. Esclusivamente bio e a chilometro zero. Come in tutti i gruppi esistono chiaramente diversi sottogruppi.

 

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Seguimi anche su Runlovers

Tutte le settimane mi trovi con una ricetta nuova dedicata a chi fa sport

MUST TRY