Il basmati cotto nel tè e il pollo al curry

Must Try

Il Pollo speziato nel limone e miele nella Slow Cooker

La crock pot è sempre una garanzia e lo è anche questa preparazione che puoi nel caso cuocere nella pentola classica. Lontano parente dello Sticky Lemon Chicken.

Ma tu lo conosci il metodo del sacchetto?

Se non lo conosci quella che seguirà sarà una scoperta sensazionale, perché quando lo proverai non potrai più farne a meno. Te ne innamorerai! (un po' come bagnare la carta da forno. Conosco amiche che alla vista della carta da forno bagnata sono rimaste allibite. Si sono dovute sedere. Magari ne parliamo in modo specifico e ti siedi anche tu? 😀 ) Non so se abbia un nome questo metodo ma a me piace chiamarlo così. Facile, intuitivo e veloce: il metodo del sacchetto. Intendo le buste/sacchetti richiudibili. Quelle Ikea sono la mia ossessione e ne compro pallet su pallet quando posso e di tutte le misure. Figurati che ci faccio pure la valigia con le buste/sacchetti Ikea, ma magari di questo parliamo la prossima volta, uh?

Polpette di pollo al sesamo profumate allo zenzero con salsa teriyaki

Come ogni Giovedì è uscita la mia Ricetta su RunLovers. Oggi Polpette di pollo al sesamo profumate allo zenzero con salsa teriyaki. Deliziosi agglomerati di pollo serviti con pioggia croccante di sesamo e deliziosa teriyaki. Sono polpette profumatissime, leggere e perfette per un pranzo bilanciato.

Hai detto Pollo?

Se dovesse esplodere tutto qui -perché si evince che ci siano lavori in corso- e l'umanità esser così salva, nessuno perda la calma, ok?...
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Non è propriamente la ricetta classica del pollo al curry, diciamolo. E quello mi piace sempre farlo in padella come ormai da anni. Questa è più una rivisitazione. Una sorta di mix riadattato per l’utilizzo della slow cooker. Fai tagliare il pollo a cubotti (intendo cosce e sovracosce disossate) e dopo averlo lavato spruzzaci sopra mezzo limone (fidati di zia Iaia, dai). Una volta fatto questo in una terrina metti il pollo e della farina in modo che tutte le carni siano infarinate. Anzi no! Sai che fai, ancora meglio, prendi un sacchetto di quelli richiudibili di plastica se ce l’hai (altrimenti continua nella terrina). Nella busta di plastica richiudibile metti: pollo, sale, pepe, farina, curry, curcuma, zenzero e paprica in polvere. Agita come ci ha insegnato quella santa donna di Nigella Lawson e poi con un filo di olio extra vergine d’oliva nella crock pot metti i pezzetti di pollo e cuoci per non più di tre ore (ma dipende dalle carni e dalla grandezza quindi regolati tu, per piacere. Non è colpa mia. Lo è sempre ma stavolta no) a temperatura alta. Aggiungi pochissimo latte di cocco. Ma proprio pochissimo. Se non ce l’hai e vuoi sostituirlo o semplicemente non ti piace (perché è comprensibile): aggiungi poco latte intero o di soia o magari la panna. Ma se metti un po’ di panna e dici che sono stata io a consigliartelo giuro che litighiamo.

Il riso basmati è cotto nel tè, semplicemente. Puoi scegliere tu quale. Io l’ho fatto in un tè alla cannella e sì, non in modo invadente ma il riso aveva un pizzico speziato interessante.

Forse potrebbe interessarti leggere...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

More recipes like this