Frozen Yogurt Slices

Frozen yogurt slices, la food obsession dell’estate 2021 su tutti i social. Potevamo non farla insieme? Giammai!

500 grammi di yogurt greco bianco, 1/2 cup di lamponi, 1/2 cup di fragole, 2 cucchiaini di succo d’agave, qualche corn flakes o avena.
Molto in voga, soprattutto in America, questa preparazione semplice ma gustosa. Detesto il concetto di “ricetta fit” (mi viene proprio l’orticaria) ma è proprio in “quell’ambiente” che ha avuto il suo Boom. In realtà si tratta semplicemente di yogurt ghiacciato con della frutta; cosa che bene o male abbiamo fatto tutti pure negli anni 90. L’idea carina di questa versione è che puoi tagliarla a fette, conservarla in freezer nei sacchetti richiudibili e arricchirla/declinarla/interpretarla in svariati modi. Puoi scegliere soprattutto se adoperare lo yogurt greco naturale bianco o uno totalmente veg (a me piace lo yogurt di mandorle, giusto per dire). Dolcifichi con agave o sciroppo di riso, ma pure di dattero, miele o qualsivoglia prodotto tu preferisca. Una volta lavorato lo yogurt con il dolcificante giri per bene fino a ottenere un composto liscio e vellutato. Stendi su di una teglia coperta da carta da forno altrimenti viene difficile il taglio e staccare, aggiungi la frutta che ti piace e se vuoi un po’ di avena o muesli. In freezer per tre ore ma dipende da che freezer hai. Tagli e servi. Pure con i pezzi di cioccolato è molto buono (a me piace yogurt bianco, pezzi di fondente, nocciole e avena). Puoi usare chiaramente lo yogurt che vuoi come base, anche alla frutta. Per mio gusto da più di un decennio non compro mai lo yogurt alla frutta, perché preferisco aggiungerla fresca. Faccio un’eccezione a volte solo per quello al cocco (a base di latte di cocco! Buonissimo!)

Sicuramente insieme al Porridge Tiramisu una delle food obsession più in voga in questi ultimi mesi anche se l’ondata principale si aggira intorno al 2017.
Un po’ come le scarpe a punta, i pantaloni a zampa e il chocker. Ritornano sempre. Ma proprio sempre. Pure le mode sul cibo.

 

Il Reel su instagram

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

1 COMMENT

  1. Allora non sono la sola a rabbrividire alla voce ricetta fit, sarà che per me un piatto deve essere buono e lo può essere uno anche considerato dietetico…ecco questo dolce lo vedo adatto ad un pranzo tra ragazze in giardino, poi è ovvio che se oltre alla frutta ci inserisci tutto il frigorifero di fit rimane ben poco, ma è una gran bella ricetta che soddisfa vista e palato!!!

Rispondi a giulia lombardo Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Seguimi anche su Runlovers

Tutte le settimane mi trovi con una ricetta nuova dedicata a chi fa sport

MUST TRY