Fragole e olive nere: l’abbinamento vincente.

Le fragole non sono mai state così buone

Must Try

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

La Granita di Anguria

Senza aggiungere zucchero o altro. Solo anguria. Una bontà incredibile!

Pancake vegani con il latte di mandorla

Non sono una fan dei pancake, perché mi piacciono più i waffle ma devo dirti che questi sono in assoluto i pancake più buoni mai provati.

La Primavera di Fernanda, la mamma

Di questa Primavera ho parlato tantissimo in svariate occasioni, perché mi ricorda mamma ed evoca tanti preziosi ricordi.
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Sono anni che faccio la tartare di spada, olive nere e fragole e ricevo sempre tantissimi complimenti. L’insalata di pomodoro, fragole e cipoletta fresca poi è di inenarrabile bontà. Pure con la cipolla di Tropea, sì. Le bruschette con la fragola e il gazpacho con pomodori e fragole sono un must assoluto e ne straparlo da non so quanto, pure su RunLovers.

Un’idea talmente veloce quella di olive nere e fragole, eppure sorprendente. Versatile, seppur incredibile, si può pensare pure di farci un risottino profumato alla menta. Una vera e propria ossessione quella di mettere nel salato la frutta, per me.

Per il Gazpacho:

  • 250 grammi di Pomodoro (preferibilmente pachino, ciliegino, datterino)
  • 40 grammi di Fragole fresche
  • 80 grammi di Pane integrale secco
  • Foglie di Menta
  • Olio extra vergine d’oliva
  • 1 spicchio d’aglio se piace
  • Sale e Pepe Nero
  • Aceto se piace una nota leggermente agrodolce

Lava le fragole, il pomodoro e le foglie di menta. Taglia bene tutto e raccogli dentro un recipiente insieme al pane spezzato, l’olio e l’aceto se hai scelto di adoperarlo. Aggiungi un po’ d’acqua. Gira per bene. Copri con la pellicola e conserva in frigo per almeno quattro ore; in questo modo gli ingredienti e i sapori si amalgameranno ancor meglio ma puoi anche prepararlo nell’immediato. Con l’aiuto del frullatore riduci tutto. Aggiusta eventualmente di sale e pepe e regolati se aggiungere o meno del pomodoro o delle fragole, secondo il tuo gusto. La scelta del pomodoro è determinante in questa ricetta. Un pomodoro dolce come il ciliegino, dipende dal grado di maturazione, potrebbe rendere tutto eccessivamente dolce. In quel caso un po’ di aceto ci sta, eccome.

Servi il Gazpacho freddo.

E anche qui puoi pensare di accompagnare con delle succose olive nere perché è davvero una bellissima idea.

Altrimenti solo loro due abbracciati forte; che le fragole non mi sono mai piaciute tantissimo -sono più team ciliegie- ma con il sale hanno il loro infinito perché.

Nel frattempo: Bretta la Foodie Detective

È nata lo scorso anno, Bretta Om, ma sta prendendo forma sempre di più, adesso. Come la sua storia. Bretta è una foodie detective e te ne parlo in modo più approfondito su Laboratorio. Trovi anche degli sfondi e un po’ di sogni.

 

Poi se ce ne sono tante, di fragole, scappa la crostata

Fare la marmellata è terapeutico, del resto. Racchiudere in un barattolo i ricordi di un cielo azzurro e giornate primaverile ormai estive poi, poetico. Io uso 500 grammi di fragole e metto 350 grammi di zucchero. La crostata, con la marmellata fatta in casa, ha davvero un altro sapore.

 

Forse potrebbe interessarti leggere...

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

More recipes like this