La Granita di Anguria

Senza aggiungere zucchero o altro. Solo anguria. Una bontà incredibile!

Le ho provate tutte le granite all’anguria e anche i gelati ma onestamente se l’anguria è buona basta soltanto filtrarla, togliere i semi e congelarla per poi frullarla; oppure se hai la gelatiera mettere il succo nel cestello e via. Senza zucchero, senza panna, senza latte, senza nulla. Se ti piace il gusto dell’anguria e vuoi la granita più naturale possibile, basta solo questo come ingrediente.

Il mio piccolo segreto, che ogni anno stupisce sempre, è lo schiacciapatate. Se metti i pezzetti di anguria nello schiacciapatate classico otterrai tantissima polpa e poco scarto. E con quella polpa messa in freezer la granita è fatta. Ogni 30 minuti come d’abitudine per ogni tipologia di granita vai con la forchetta a rompere i cristalli e giri per bene. Niente di più.

Un giorno di questi aggiorno l’articolo e metto il video. Non c’è nulla di più facile, sano e gustoso. Rinfresca tantissimo e con pochissime calorie hai un dolcetto incredibile che ben si presta alle giornate afose.

Del succo di anguria te ne ho parlato qui su instagram.

 

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Seguimi anche su Runlovers

Tutte le settimane mi trovi con una ricetta nuova dedicata a chi fa sport

MUST TRY