Pink Cappuccino –

Come abbiamo sopravvissuto senza?

PINK CAPPUCCINO!

Ho comprato la polvere di barbabietole, piselli e spinaci. Questo significa solo una cosa: mangeremo tutto colorato. E quando dico tutto significa TUTTO. Il Nippotorinese è già disperato. Il suo sguardo vitreo, senza proferire parola, racconta storie giornaliere di disagio matrimoniale (vabbè, abbuoniamo matrimoniale anche se siamo fidanzatini*** da 16 anni?). Un uomo costretto a mangiare cose a caso colorate, piatti freddi per via delle foto, esperimenti culinari discutibili a dir poco. Quando mi ha chiesto “e con la polvere di barbabietole cosa hai intenzione di fare?” (Odia le barbabietole, sì) la risposta è stata “troppe cose. Non so da dove cominciare”.
Poi vedo su instagram  il cappuccino cipria e tutta entusiasta urlo: BINGO!!
Latte di mandorla e polvere di barbabietole: ma seriamente come abbiamo fatto senza? Siamo sopravvissuti senza pink cappuccino? Senza alcun tipo di ripercussioni? A quanto pare sì (si fa per dire, nel mio caso). Ma grazie al cielo tutto cambia e da oggi possiamo. L’emozione è tanta (sì, ci metto sempre un sacco di enfasi e parentesi. Ma come si fa a restare calmi davanti a un cappuccino rosa? Seriamente, come?)

Ho detto come?

La barbabietola è dolce naturalmente quindi non c’è bisogno di alcuna aggiunta ma nel caso puoi dolcificare come preferisci. Viene anche bene con il latte, sì. La mia cavia -giusto con qualche insistenza- ha sentenziato sì (sotto minaccia. E dopo aver detto: “la polizia del vero cappuccino dovrebbe arrestarti”). Con il latte di mandorla? Ugualmente strepitoso. Lo faccio in casa con il milk maker, aggiungo la polvere ed è fatta: mi sento una donna realizzata, lo confesso.

 

*** *uso fidanzatini perché spesso è capitato -nonostante Anno Domini 2021- che persone in imbarazzo e nel non saper dire se “compagno”, “marito”, “fidanzato”, “ragazzo” usassero: fidanzatini. La cosa mi fa sempre molto ridere. Quindi tra di noi spesso, sarcasticamente, usiamo: fidanzatini.

4 COMMENTS

  1. Se oggi riesco a ritagliarmi un momento di pace nel delirio di questi giorni, lo provo. Non ti ho ancora ringraziato abbastanza per le polveri che mi hai regalato e per le quali ho già molte ideuzze in mente… sei sempre così premurosa e dolce! <3 E' un momento un po' così, so di essere piuttosto assente, anche su Instagram, e mi dispiace, ma non sono stata benissimo. Ti spiego il prima possibile in privato. Ti penso sempre e ti voglio un bene immenso. <3

    • Ecco finalmente ti leggo per intero. Ma non dirlo neanche per scherzo. Capisco! Giuro capisco che le giornate non bastano mai. Tu sai che io sono sempre qui e tu sei sempre nel mio cuore. Tanto basta. Quando vuoi e puoi. Senza fretta e senza scuse. Sempre.
      Mi dispiace tanto. So che quando si è assenti sta sempre succedendo qualcosa. Io spero sempre “di bellissimo” ma la vita in questi ultimi anni ci ha messo a dura prova tutti. Ti voglio bene infinitamente e spero che tu possa tornare a sorridere senza nemmeno un po’ di buio: prestissimo. Più tardi ti scrivo in privato e ti mando un file audio.E cco. Che è sempre una buona abitudine da mantenere. Ti stringo fortissimo e un bacio speciale al mio nipotino adorato.

  2. Non so perché, ma continua a sparire il mio commento… 😅 Oggi vorrei proprio provare questa delizia, spero di riuscire a ritagliarmi un momento. È un periodo frenetico e non troppo facile, non sono stata molto bene e sono poco presente anche su Instagram… poi ti spiego in privato, intanto ti ringrazio ancora per queste polveri eccezionali che con grande premura mi hai inviato: ho già alcune idee e non vedo l’ora di provarle! Ti voglio bene ❤️

    • Luci mia <3 non sparisce il commento ma sono stata costretta a mettere in moderazione i commenti perché purtroppo è arrivata un'ondata di spam che ha devastato molti post e sono settimane che lavoriamo a questa cosa. La gente non ha proprio nulla da fare. Per impedire di pubblicare schifezze nei commenti sono stata costretta ad adottare questa cosa al momento. Scusami <3

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

MUST TRY