E poi divenni Bigogirl per un giorno

Must Try

Je suis Charlie

Quando la CNN ti scrive perché vuole pubblicare un tuo disegno sono due le cose: o ti viene un colpo o ti viene un colpo. A me è venuto, stranamente, un colpo.

Vincitrice Personaggio Donna agli Igers Awards 2014

Sono il personaggio donna agli Igers Awards 2014. Se non fossi astemia penserei di essere completamente ubriaca.

Igers Awards Italia – Personaggio Donna e Intrattenimento (i sali, grazie) #IGA14

Igers Awards Italia  Maghetta Streghetta candidata come Personaggio Donna e Intrattenimento Si può votare dal 21 al 27 Aprile. Qualcosa mi fa intuire che sono in...

Iaia e Maghetta su Sanbaradio Stasera!

Mi contatta Rebecca qualche giorno fa. Si presenta dicendomi che conduce su una web Radio un programma di cucina che si chiama "Storie di Cucina"...
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.


La mia Lagonzi di www.spadelliamoinsieme.com ( sì sì c’è anche la mia Fra su Fornelli in Rete ! Accorrete numerosi) mi ha intervistato per Bigodino.it, portale tutto al femminile. Per leggerla bisogna cliccare semplicemente qui  ( sì mamma proprio lì. Vergognati di tua figlia ancora una volta e fingi indifferenza sorridendo).  Invece di picchiarmi mi si intervista. A dimostrazione del fatto che occorrono conoscenze importanti per andare avanti ( eiocelho. etuno. gne gne gne*pernacchia). Che qui si è donne mature  e da quella foto in alto ( due anni fa) ho il braccio più magro lo giuro. Dovevo dirlo o la mia violenza si sarebbe scagliata contro un idraulico a caso (vabbè succederà uguale). Insomma, grazie infinite a Francesca per le bellissime parole che mi ha riservato.  Certo è che dopo l’intervista a Luca Argentero  vedersi arrivare me non deve essere stato un bel colpo per le bigogirl ma santocielo portate pazienza. E’ tutto finito, ormai.

Grazie alla gentilissima redazione di Bigodino.

E.

Ti voglio bene Francesca (che il uoderpruf sia con noi!)

 

____

Il tuo piatto preferito? 

Sono indecisa tra i broccoli bolliti con tanto limone e le fave lesse salatissime; forse però costretta con un muffin puntato alla tempia direi la seconda. Non perché sia una ragazza che ama le cose semplici, buone e genuine. È una frase che mi infastidisce come quando ci si definisce “solari”. Le fave hanno una forma imperfetta ma armoniosa, una corazza morbida ma tenace e un colore che mi spaventa. Hanno tutto il disequilibrio di cui necessito. Poi sono verdi, colore che odio, e mi impongono disciplina.


Se fossi uno chef che tipo di ristorante avresti?

Uno dove non andrebbe nessuno se non i vecchi e veri amici giusto per motivi di tenerezza nei miei confronti. Sarebbe un luogo pieno di fumetti, quadri pasticciati e libri di favole. Li distrarrei con qualche Fumetto Ricetta nel Menù pregando che non si accorgano di quanto i miei primi piatti siano davvero orrendi. Punterei tutto sui secondi dal sapore etnico e orientaleggiante. Sono quelli dove riesco a fare meno pasticci. Pollo malese al cocco e insalata di pollo, ananas e maionese, suvvia.

Qual è l’odore del cibo che ti ricorda la tua infanzia?

La scacciata sicula e la pizza della nonna. L’odore di pane che incontra il broccolo con la cipolla mentre la patata danza con la salsa di quel pomodoro raccolto dal giardino tra la vite, il pozzo e gli animali liberi e felici.

Se fossi uno snack, cosa saresti?

Mi piacerebbe essere una merendina grondante di cioccolato che al primo morso spruzzi tutto e mentre ti sporchi ridi tantissimo infischiandotene di tutti e tutto. In realtà sono uno snack squallidissimo biologico con tanti cereali, poco zucchero e calorie controllate. Il mio animo è da merendina grondante di cioccolato, eh. Ma l’autodisciplina mi porta ad essere uno snack noioso, organizzato e fiscale nelle varie tabelle.

Quando il cibo è una coccola/comfortfood, che cosa ti prepari o concedi?

Il gelato. Raggiungo l’apoteosi della gioia solo ed esclusivamente con il gelato *disse con rivoli di bava alla bocca*. Che sia inverno o estate poca è la differenza. Riesco a mangiare enormi coppe di gelato attaccata come un geco al termo arredo. Batto i denti ma non demordo. Mi piace poi moltissimo prepararlo in casa e con prodotti freschissimi e naturali. La mia intolleranza al latte è purtroppo un intoppo non indifferente; anche se fortunatamente adesso c’è un’attenzione particolare per la suddetta tipologia e l’emarginazione al banco frigo è solo un triste ricordo.
Ad infilare due bicchieri di latte di riso ghiacciato nel Bimby con tanta frutta fresca si impiegano tre minuti e quindi: evviva!

Dato che siamo donne al passo con i tempi… un consiglio tecnologico? cosa non deve mancare nella cucina di un’amante del cibo? (Elettrodomestici, app!, diavolerie varie etc)

Ehhhhhhhhhh qui casca l’asino (aiuto! aiutiamo ad alzare l’asino!). Sono una fissata-maniaca-pazza e se proprio non volessi addossarmi delle colpe (che fa sempre comodo psicologicamente) potrei dire semplicemente che è colpa della mia famiglia che è nel settore tecnologico. Sono cresciuta tra aggeggi elettronici e sono proprio una ragione di vita. In questo momento senza ombra di dubbio alcuno: ipad. Scarico le riviste culinarie, a pagamento e non, e in un unico aggeggio riesco ad avere tutti i numeri-ricette-consigli-frizzi e lazzi. Per non parlare delle App e degli Ibook. Per quanto riguarda la cucina c’è solo l’imbarazzo della scelta.

E per finire per tutte le Bigogirl, hai un consiglio da dare per rimanere in forma o un trucchetto che usi dopo una grande mangiata?

Ho perso più di ottanta chili e dopo il mio outing pubblico molto spesso mi viene posta questa domanda corredata da altre curiosità. La verità è che l’alimentazione non deve essere affidata al caso e che rimane senza ombra di dubbio alcuno il termometro di tutta la nostra esistenza. L’alimentazione sana deve diventare una ragione di vita ed essere perseguita con fatica, disciplina e rinuncia.
E dopo il sermone della vecchia babbiona zia Iaia posso semplicemente dire che sì. Il segreto c’è ed è: movimento. Corro tantissimo. Nonostante tutti i miei sforzi e sacrifici durante la dieta, il mantenimento e la costante lotta con i miei dichiarati disturbi alimentari posso asserire senza ombra di dubbio alcuno che sono il movimento e lo sport l’arma vincente.

Ti sei mangiata otto chili di gelato? Non rimpiangerlo ma semplicemente sali e scendi come una pazza le scale e dacci sotto con lo step!

Forse potrebbe interessarti leggere...

36 COMMENTS

    • Primaaa!! (alla faccia di Max che sta con i piedi a mollo in spiaggia 😉 )
      Ho letto l’intervisa, brave tutt’e due tu e Lagonzinanostra 😉
      Brave e dopo Argentero, tu sei il prosieguo naturale ammmoremmio!

      • amore Argentero mi verrà a picchiare a casa.
        E io gli darò quattro mazzate. Non gli perdono quel flirt con la tiparicciafiorentina ( era fiorentina? boh. quella che poi ha soffiato il marito alla capriolo. insomma. facciamo gossip ! è estateeeeeeeeeeee)

        (ma cosa sto dicendo? )

        Grazie Titti mia. Grazie sempre infinite :*

  1. Quando ce lo mandi questo benedetto autografo?!?! Devo ancora comprare il libro, poi te lo mando e tu mi fai l’autografo, ok?! Sei troppo forte!!!! Un abbraccio

    • hahahaha ma quale autografo?!?! finiscila.
      dimmi piuttosto come stai e come sta il cucciolottodellaziachetrascuro ( dammi un pugno)
      Grazie infinite Luci.
      Ti abbraccio fortissimo !

      • Secondo giorno di mare per Frugolino… siamo ancora un po’ acciaccati, ma speriamo che piano piano… ti pensiamo sempre e ti abbracciamo fortissimo! baciiii

  2. È stato tutto calcolato!!! Tu dopo Argentero sei come il pepe sul cacio!!! 😀 grazie a te tesoro per la disponibilità e il mio stolkeraggio è servito!!! Uazzaaaahahaaa!

    • Del resto a lui piace CAtania ( battuta meravigliosa la mia. Myriam Catania. Catania. Ahem ok la smetto).
      E’ l’unico nesso che trovo tra me e Argentero.
      Spero solo di non averti rovinato la carriera su bigodino con le mie idiozie uoderpruf. Nel caso sono disposta a inforcare coppola e lupara.spara-lupini e far fuori tutta la redazione.

      E grazie infinitamente.
      90234892048209489023842903482043 baci

    • ahahhahahaha io ti amo.
      non aggiungo altro.
      sappi solo che sto ridendo con le lacrime.

      (avrei dato conigli e nani per vedere la tua faccia quando mi hai visto. giuro)

  3. mica si riesce a commentare di là. Però mi sono segnato questa frase:
    “Sai che ci tengo particolarmente alla sintassi e la grammatica in generale.”
    E per questo non scrivere più In Primis!!!!

    • lo giuro solennemente su quanto ti voglio bene. Non lo dirò più ( spero di non aver programmato nessun post con in primis ma nel caso sappicheeraprima di questo giuramento)
      sulla nostra amicizia giuro che inprimisnonsaràpiùdetto.
      mai più.

      • giurin giuretta?
        Uhm…non so se va bene così…non possiamo neanche litigare un po’, farci le linguacce e dire: “Se fa ancora così io chiamo mio fratello e la sua compagnia”.
        “E io chiamo l’esercito”.
        “E io l’aviazione che ti bombarda i carri armati”
        “E io chiamo i russi”
        “E io…

  4. Ma di quale braccio parli??? Io piuttosto spero che la poltrona fosse una poltrona per nani perchè quello stacco di gamba è davveeeeero luuuungo, perlamiseria! E perchè io leggo “sito in allestimento”, ma è una congiura??? Non mi si ti (glimivi) vuol far leggere oggi????EEEEEHHHHH???? (basta, vado a camminare solitaria nella mia valle di lacrime)

    • Ok, ora che ho letto posso smetterla di urlare istericamente “perchèèè?” e con immenso aplomb posso dirti: “Sposami!Uniamo le nostre intolleranze al latte e alle persone che si autodefiniscono solari, tu puoi prendermi le cose sugli scaffali alti e ed io raccoglierti le cose da terra senza nemmeno chinarmi”!Love is…

      • lo stacco di gamba è tutto vero. quella maledetta è una pertica altissima e bellissima. e mi ha minacciato di darmi fuoco perchè dice che nelle foto che le ho fatto ha il braccio grosso. possiamo darle tutte insieme tante tante testate perpiacere? si proceda 🙂

        • La mia mamma era solita ripetermi che “altezza=mezza bellezza”…cuoredimamma, credo volesse dirmi tra le righe che ero sulla strada buona per essere un mezzo cesso! E qui l’unica cosa grossa che vedo è il dente del coniglio!

          • Bianca io ti amo.
            è un dato di fatto ormai.
            e vivremo senza glutine e latte per sempre (inciso: ho dei problemuccipureiodevofareaccertamenti)

            Evviva!!!!!!
            Bevande di cocco. Spaghetti di riso e tante ma proprio tante graniteeeeeeeeee

            ( per lo stacco di coscia, come pattuito invierò bonifico al più presto)

            ( sono la maga delle posizioni strategiche. Te lo giuro. Sono bravissima a fotografarmi . E’ questo il mio segreto 😀 )

            ( e difatti bestiabionda e Max non mi avevano riconosciuto dal vivo nonostante io avessi adottato posizioni da obiettivo. Devo esercitarmi di più maledizione!)

            • Io incrocio tutto l’incrociabile, financo i capelli uno a uno, che i tuoi siano solo capricci fisiologici passeggeri, da poter dimenticare in fretta…con tutto tutto tutto ma dico tutto il cuore e se non bastasse il mio me ne farei prestare un altro!

  5. bella. sei bella. nel senso che ti ripeterò fino alla morte quanto tu sia una buona amica e quanto tu sia una bella persona. mi regali quella dose di orgoglio che. che nella vita a volte serve.

      • ahahah quando ero giovane e aitante ero 1.75-176 ( il mio ex sosteneva 1.77 ma aveva il metro rotto. Mi fido piu’ dei calcoli nippotorinesi)

        adesso che ho la gobba, dopo il dimagrimento sono 1.68 *rideva rotolandosi per terra.

        giuro mi sono ingobbita parecchio

        • Seeeeeee ingobbita!
          Ma tesoro che teoria è mai questa?
          Non oso contraddirti, però ti contraddico.
          Sei altissima.
          Io sono 1.70 e non mi basta. Non mi basta mai e non mi accontento mai dei chili che peso, nel senso che ne vorrei almeno 5 in meno e anche lì avrei da ridire perchè poi direi che non sono abbastanza tonica qui, qui, là e ancora un po’ di qua e che in realtà sono chili di ciccia e non di muscoli.
          Ma perchè siamo così?
          Quando siamo magre discutiamo del rotolino post dimagrimento e del tricipidi brachiali non allenati e non riusciamo a vedere il lato b più guardabile e il collo che ora è più sottile e le mani che sono più belle e il sorriso che più o meno c’è e gli zigomi belli belli. Insomma. Io sono così stanca… A volte mi capita di pensare che avrei desiderato nascere maschio, che magari era meglio complicata la cosa. Ma purtroppo sono femmina.

          E dopo questo delirio, mi piacerebbe parlare della corsa… La butto là.

          Un abbraccio! La tua amica insopportabile che parla troppo quando deve scrivere e ti sgrida se osi dire che hai qualcosa che non va.

  6. Lascia stare quel braccio che è già magro. Era colpa della posizione e non del braccio, sappilo e non trovare difetti dove non ci sono. Sei perfetta. Ti ho vista per intero e non c’è niente da dire. Sei bellissima e in forma. Non ti fare problemi per favore che sennò dopo me li faccio pure io ed è la fine. Ok? Ti voglio bene!

    • ecco giusto. la posizione. parliamone.
      che siccome pende un po’ dopo il dimagrimento ( che po’ è un eufemismo*segue risata isterica) se non sto correttamente si schiaffalì (termine tecnico) e fa la grinza.e.
      vabbè ci siamo capite.
      Infatti bestiabionda in aeroporto l’anno scorso non avvertendomi dell’inquadratura esatta della foto è riuscita a beccare giusto questo difettttuccccio che a fatica cerco di mascherare da abile imbrogliona.

      *_*
      e ora baciamoci e.
      ti voglio bene anche io Apity. Davvero tanto.

      ( NESSUNO SI FACCIA PROBLEMI QUI O INCENDIO TUTTO )

      siamo tutte bellissime. in forma con dei braccimeravigliosi.
      ripetiamo tutti insieme.

      ( prometto . So che mi capisci e sai che. Poi da soli è diverso ma. Ci provo te lo giuro)

      • Sì, lo so che mi capisci e sai che capisco tutto ciò che scrivi o accenni o semplicemente pensi.
        Ci provo anche io come te, costantemente.
        E siamo bravissime.
        Ci riesce tutto benissimo.
        E abbiamo braccia tonicissime. Nessuno osi giudicare o commentare al riguardo. E’ una cosa oggettiva e punto e basta.
        Siamo tutte bellissime.

        E… io di più. Ti voglio di più bene io (la grammatica mi vuole abbandonare quando sono tenera e lasciare spazio a questa tenerezza, perdonami ma mi viene con un sorriso).

        Ora cantiamo tutte insieme la canzone di Battisti “Prendila Così” interpretandola a nostro modo e fatemi scordare ciò che mi ricorda. Vi amo tutte ragazze!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

More recipes like this