Le Pastiglie Leone e Gikitchen

Must Try

Un gatto nero al Louvre e un mistero tra i capelli adornati di fiori

Quando sono in difficoltà -e non capita troppo di rado- non ho voglia di scrivere e cucinare. Di fotografare sì ma non cibo. Mi...

Un pasticcio al giorno per te

Corri sempre sull'Etna tra lava, neve e cenere.  

Je suis Charlie

Quando la CNN ti scrive perché vuole pubblicare un tuo disegno sono due le cose: o ti viene un colpo o ti viene un colpo. A me è venuto, stranamente, un colpo.

Questo Blog non va mai in vacanza ma ve le augura con tutto il cuore (e pure il fegato e i polmoni)

Koi e io ci faremo un giro giù per i dodici mari tra pesci, meduse, alghe e qualche creatura incantata. Purtroppo viene con noi...
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Uhm indovinate chi vi rovinerà l’Estate pure sull’Account Instagram di Pastiglie Leone?! Elloso. Non mi sopportate più*disse facendo il broncio*

Qualora voleste seguire Maghetta e le avventure con i pacchetti di Pastiglie Leone seguite il nick @pastiglieleone su Instagram ( è anche su twitter adesso! ). Se non si possiede instagram (che è pur sempre scaricabile anche per android e non soltanto dispositivi apple) si può sempre dare una sbirciatina qui .


Ho sempre scritto del mio legame affettivo con Pastiglie Leone e già da un po’ qui al Gikitchen si nota questa presenza in maniera non soltanto univoca.

Grazie infatti ai miei deliri visivi su Instagram sono venuta in contatto con l’azienda ( il termine è volutamente sbagliato) non per un puro e mero scopo lavorativo. Ci sarà modo certamente  di approfondire dopo le vacanze  ( non sono brava a fare la misteriosa ma ci saranno tantetantetante sorprese) ma quello per cui sono grata alla meraviglia che si nasconde dietro ai pacchetti, a cui appositamente regalo un’aura di mistero per un exploit futuro con tanto di pastiglie scoppiettanti, è quella di avermi incoraggiato ed essermi stata amica.

Tutte le mie relazioni come ho ribadito fino all’inverosimile nascono e continuano solo quando vi è un unico interesse: giocare con la fantasia tra mondi e visioni. Senza un luogo né  distanza. Senza un volto, un tornaconto e un cognome.

C’è una storia dietro tutto questo. Di quelle che quando vengono raccontate, soprattutto se  è accaduto veramente,  lasciano un sapore di buono. Proprio come il mirtillo, la cannella e tutta la gamma di fiocchetti di fantasia zuccherati.

Per augurare Buone Vacanze Pastiglie Leone ha scelto un mio pasticcio. Potrei stare ore qui a dire quanto mi lusinghi e renda felice tutto questo ma la realtà è che ho trovato un’amica ed è solo questo per me importante.

E quindi.

Grazie a Pastiglie Leone. A chi si nasconde dietro ai pacchetti. A chi è dentro i pacchetti. E alla mia amica.

Pastiglie Leone su Facebook con i pacchetti! 

Forse potrebbe interessarti leggere...

37 COMMENTS

    • sono le mie due preferite sai?
      insieme non ho mai provato.
      se mi dici l’ora esatta in cui hai intenzione di farlo giuro che lo faccio pure io.
      ti aspetto *_*

          • non male…sembra che giochino a ping pong. A volte si esalta il sapore alla cannella, altre volte è l’anice ad avere la meglio. Bisogna riprovare. Avevo la bocca un po’ inquinata dallo jogurth all’albicocca.

            • Ahem come dicevo sotto ad Hariel.
              Ahem ecco ping pong mi piace . Però quando le palline ti scoppiano su un occhio e fa un po’ male.
              Ho sentito come due spillllini sulla lingua. Singolarmente mi piacciono moltissimo ma insieme .
              Non che siano male.
              Ma.
              Ma tocca riprovare assolutamente, convengo.
              Diamoci un altro orario ( avevo preso il caffè e una noce pesca. Mannaggia non ha l’albicocca)

              ( qui si chiamano noce pesca e non pesca noce. Il nippotorinese non l’accetta e se la prende sempre con me. MA CHE DEVO FARE? dovrei fare un porta a porta in tutta sicilia e spiegare che si dice pesca noce. Dici che ne vale la pena?)

              • ma cos’è che si chiama noce pesca? L’albicocca? Qui le pesche noci sono le pesche lisce, quasi come mele e a me non piacciono: troppo dure, fanno crock. Io mal sopporto il rumore della mela in bocca, anzi, non parliamone, va.
                Sì, il ping pong tra anice e cannella non è il massimo: sono due assi, due campioni che stanno bene da soli. Bisognerebbe provare qualche altro abbinamento ma, per mille stelline, dovrei prendermi tutto il campionario. E se invece faccessimo degli altri strani esperimenti? Quando torno a casa provo l’anice con una fettina di limone

            • se no puoi mettere la senape su un frutto a caso, è una tecnica infallibile.
              Al plurale sono nocipesche o peschenoci o peschenoce. mi sono confusa. e dopo 5 giorni con lei potrei anche dire che esco le cose dal frigo *__* essa mi ha rovinata <3

  1. Iaia, sono felicissima!! E, pur non conoscendola ancora, sai quanto sono affezionata anche alla persona che è celata dietro i pacchetti delle pastiglie Leone. Devo tantissimo a tutt’e due. E non solo io! Questa collaborazione fra i vostri mondi fantastici è stata da subito un grande successo. Un tripudio di colori e sapori unico. Un circo di emozioni splendide 🙂
    Fiocchetti di fantasia zuccherati per tutti!! E ti amo <3

    • e ti amo pure io.
      e già le vedo le bomboniere con le pastiglie leone.
      NON DICO ALTRO.

      passami il fazzoletto.

      e finitela di farmi commuovere ogni tre minuti che SO VECCHIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA e qualche volta ci resto secca .
      collasso emotivo .

      morta davanti al suo blog.

      *_*

      se succede Titti mi prometti che tutti insieme mandate avanti la nostra cucina? per favore eh.
      che il mondo deve essere tediato ! *_*

      PROMETTIMELO SULLE ORECCHIETTE SANTOCIELO!
      e sul vestitino mocciolante !
      SUBITOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

      ettiamo.

      • Allora, dunque.. Prometto solennemente sulle orecchiette e sul vestitino smocciolato che questa cucina esisterà per sempre..
        A parte gli scherzi, tesoro mio, questa cucina DEVE esistere, perchè senza di essa perdiamo anche noi di significato e perdiamo, sopratutto, una bella fetta di noi stessi, della nostra vita. Di tutto quel cammino fatto insieme con te, mano nella mano, che tanto ci ha tenuto compagnia e che tanto abbiamo amato.
        No, io non posso più immaginare la mia vita senza di te, amica mia, e senza gli amici cari incontrati qui da te, tra una ricetta ed una tombola. Mi sento più ricca, più vera e più felice.
        La mia vita ha preso colore, profumo e gioia. Come potrei rinunciarvi? come potremmo tutti??
        In più io ho incontrato qui un affetto speciale, l’amore desiderato tutta la vita, come potrei rinnegarlo?
        Ti devo la vita, Iaia. Tu non stramazzerai al suolo, e questa cucina esisterà per sempre. E ti amo. E ti chiamo prestissimo perchè mi manchi e ho una gran voglia di sentirti. Baciamociiiiii!!! :-***

  2. durante il mio fine settimana fuori porta una mia amica mi ha detto” ti leggo spesso commentare sulla pagina di una tipa che fa ricette con foto bellissime e fumetti meravigliosi…devo andare nella sua pagina e con calma scoprire il suo mondo!! sse la frequenti tu di sicuro merita!!”… ora, che io ti frequenti è un parolone, ma è vero che è come se ti conoscessi da molto molto tempo, è come se avessimo già preso granite su una piattaforma sul mare al tramonto e gironzolato a far shopping fulminando le commesse che ci dicono che il nero non è estivo!Ecco perchè per me è un piacere farti conoscere alle persone a me care… e perchè gioisco delle cose belle che ti accadono.Ed ecco perchè in questo momento sono li con te a stringerti forte forte e a urlarti “brava brava brava” .
    la mia Gy <3 …la nostra Iaia <3 … il nostro orgglio!! <3 <3

    • giuro solennemente, se tu lo vorrai, che a settembre non appena saranno passate le vacanze-ferie-ed io starò a torino per un mese, mi infilo in macchina e vengo ad abbracciarti anche contro la tua volontà.
      Il mancato incontro con te che sei davvero a due metri da me è dipeso solo dall’esaurimento degli ultimi eventi.

      non è affatto un parolone.
      Per me sei un’amica con la quale già sono andata a far shopping. e ho ucciso tre commesse ( una posso metterla nel tuo portabagagli per favore che nel mio non sta?)
      già ho cucinato una torta.
      già ho parlato sul dondolo sotto le stelle.
      già è venuta in casa mia.
      già ho presentato ai miei.
      e già tutto.

      Salva la tua amica da me e rimani nonostante io sia una frana. Il tempo è assolutamente relativo.
      L’orgoglio più grande a dir la verità è meritare ( non si sa come) di avere le tue parole e la tua amicizia.
      E ora passatemi i fazzolettini che già cannella e anice mangiati con Pani mi aveva commosso .
      Ora sto alla frutta.

      ( anice e cannella no. Harielmiamore no. Non provarli insieme . Sono buoni per carità ma è come infilarsi uno spillo sulla lingua)

      ( ci riprovo e ne mangio altre quattro va….)
      iaiavuolebene.
      grazie infinitamente.

  3. Se sono così buone è perchè vengono prodotte con amore e cura… E le cose belle attirano le cose belle… Dunque non mi stupisco del connubio Leone-Maghetta! Ti adoro!!!

    • Qualche giorno fa ho trovato la scatoletta di latta con le miste dissetanti… L’Inge dice che sembro drogata!!! E ho deciso, la mia preferita è la violetta,seguita da cannella e anice…

  4. mhhhhh. questa cosa mi intriga assssssai. ho finito le pastiglie alla violetta. e quelle alla cannella pure. ora sono molto triste.
    mi godo il mio augurio di buone vacanze comprensivo di operamaghettosa. -batte le mani- e basta coi pasticci. mi fanno pensare a sweeney todd. e mi diverte l’associazione di idee. però mi confonde alquanto..

  5. Giornate frettolose e piene di caldo e di umidità. Menomale che ci sei tu a rinfrescare un po’ le idee. Brava! Non mi stancherò mai di dirtelo. Mai. Te lo dirò per sempre.

Rispondi a Iaia Cancel reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

More recipes like this