#cucinacon Sale & Pepe

Must Try

La frolla con i fiori

I fiori si possono ammirare, coltivare, regalare e mangiare. Sì, esistono dei fiori eduli perfetti per zuppe, insalate e dolci sorprendenti.

Il poolish

Il poolish, altrimenti detto biga liquida, serve per consumare pochi grammi di lievito di birra. Un altro modo per consumare meno lievito e ottenere dei...

Torta al cioccolato vegana (la più buona since 2012!)

Era il 2012 quando per la prima volta pubblicavo questa ricetta sul Blog. Ne rimane traccia però solo un vecchio post che non ricordavo....

Organizziamo i pasti per vivere sereni, felici e in salute, soprattutto

Ehhhhh. Sono tornata! E lo dico con voce da Freddy Krueger quando tutti credevano fosse finito a pezzetti nella fornace e invece. Con la...
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

 

 

E’ partito il conto alla rovescia. Sta per arrivare il sito di Sale & Pepe! *urlò salendo sulla sedia, improvvisando qualche passetto latinoamericano con la scioltezza di un bradipo anchilosato e agitando i capelli con il suo solito fare composto e professionale. 

E chi di più serio e contegnoso poteva comunicarlo alla nazione? Tutti tranne me e difatti eccomi qui a riconferma che l’Italia è in forte crisi. Ora, senza tirarla troppo per le lunghe (risate registrate in sottofondo):

essendo in uscita il Sito di Sale & Pepe (e mi unisco all’ovazione mista al quesito “maperqualeassurdomotivononcera?”; ma l’attesa verrà ripagata) giustamente si sta organizzando una sorta di party culinario virtuale. C’è forse qualcosa di più bello che cucinare tutti insieme? C’è forse qualcosa di più bello se a farlo sono proprio le fedelissime lettrici di Sale & Pepe che con matterello (faccio uno sforzo disumano a non scrivere mattarello, si sappia!) in mano si uniscono in un coro di evviva generale?

E fin qui me la sto cavando abbastanza bene nonostante non sia grado di spiegare facilmente come friggere un uovo, giusto?

 

Un’iniziativa strepitosa e social da ogni punto di vista che andremo a vedere nel dettaglio e nelle specifiche più sotto. Molto sinteticamente però va proprio interpretato come un party dove ogni amica porta la propria ricetta durante l’inaugurazione. Si assaggiano tutte e vince la migliore; quella che ha usato gli abbinamenti più convincenti e che l’ha presentata in modo eccelso.

 Cucini – Scatti – Invii la tua ricetta.

Questa verrà pubblicata e sarà votabile da tutti gli utenti della rete. Quelle che avranno ricevuto più voti saranno sottoposte alla Giuria che decreterà le tre migliori. I nomi delle tre migliori ricette verranno pubblicate sul sito di Sale & Pepe e potranno essere protagoniste Sabato 12 Aprile alle ore 17.30 dello showcooking che si terrà alla Food Experience Mondadori, allestito in occasione del Salone del Mobile di Milano dove sarà presente anche la Giuri

 

 

Ora qualcuno osi smentirmi se non è un’iniziativa da cogliere dal volo! E fin qui tutto perfetto, incredibilmente chiaro (mentitemi vi prego. Ditemi che ho spiegato benissimo altrimenti comincio con la sindrome dell’uovo fritto) e strepitosamente entusiasmante. Dove sta l’inghippo? Ecco fatto. Nella giuria che vanta nomi competenti c’è quel quarto pallino che non quadra (come potrebbe quadrare un pallino in effetti? cosa sto dicendo?). Quella tale Iaia Guardo. Questo da un certo punto di vista potrebbe, per chi la conosce, far credere che ci sia una percentuale nel giudizio complessivo dato da una completa e stratosferica incompetente. Bene. Sono qui per confermare questa sensazione.

E’ surreale per  un’abbonata Sale & Pepe da millenni come me, se non a dir poco fantascientifico, ritrovarsi nella Giuria per l’inaugurazione del Sito che per inciso non vedo l’ora di avere tra i miei preferiti. La pagina Facebook di Sale & Pepe (che puoi trovare qui) del resto è una tra le più attive del web e soprattutto ha una continua interazione con gli utenti, mostrando link e ricette di lettrici e food blogger. Cosa non da poco. Sale & Pepe è fittamente legato alla rete e offre moltissimo spazio ai lettori, anche nel cartaceo, pubblicizzando cucine virtuali con odori di ricordi e sapori. Insomma una ricetta in onore di questa grande rivista che apre le danze ufficialmente sul web ci sta proprio tutta, no?

Ovviamente sono incorruttibile, inflessibile, cattivissima, spietata (ci sta credendo qualcuno?). Bastianich e Cracco al mio cospetto sembreranno Cristina D’Avena e il Mago Zurlì.

Lusingataonorataemozionataspiazzata invito quindi tutti a mandare la propria ricetta! Avete tempo fino alle 23.59 del 2 Aprile.

Come Partecipare

(sottotitolo: non ho capito niente di quello che ha detto iaia)

CLICCA QUI >>>>>

Clicca sul pulsante Partecipa e inserisci i tuoi dati. Nome, cognome, username, mail, luogo di abitazione. Seleziona gli ingredienti tra quelli proposti da Sale & Pepe che hai intenzione di utilizzare per la tua ricetta e carica la foto del piatto finito inserendo negli spazi sia il nome della ricetta che il testo con gli ingredienti, le dosi e le fasi della preparazione. Il testo è obbligatorio e non si può inviare una ricetta senza la descrizione dell’esecuzione. Controlla per benino quello che hai digitato perché non è possibile fare alcuna modifica a posteriori. Le foto non devono riprendere persone pena l’esclusione. Le foto devono solo riguardare il piatto. Una volta che hai inserito tutto la tua ricetta sarà pubblicata. Catapultati sul tuo account Facebook, chiama zia-nonna-parenti-amici e costringili/minacciali/convincili a votarti (Oh. A mali estremi! *risatina malvagia).

Tutte le ricette avranno la possibilità di essere votate quindi dalla rete intera, dai tuoi amici-parenti-colleghi di lavoro (minaccia soprattutto quelli ok?!). Le ricette più votate ( e non solo perché c’è una  redazione attentissima ed esperta) saranno sottoposte al Direttore di Sale & Pepe e alla Giuria. Le tre migliori ricette verranno pubblicate sul Sito Sale & Pepe e potranno essere protagoniste Sabato 12 Aprile alle ore 17.30 allo showcooking che si terrà al Food Experience di Mondadori allestito in occasione del Salone del Mobile di Milano dove sarà presente la Giuria (alla domanda “ma tu iaia vai davvero?” rispondo “ovviamente sì. Mi faccio un pianto pure lì. Che dopo il Salone del Libro un bel pianto di un quarto d’ora in pieno showcooking ci sta tutto”. Chi conosce la mia situazione familiare però sa che dipende molto da quello. Vi aggiornerò in queste settimane ovviamente! Ma mi piacerebbe moltissimo potervi abbracciare).

Al termine dello showcooking verrà decretata la ricetta migliore che verrà poi pubblicata sulla rivista Sale & Pepe e pure sul neonato sito strepitoso Salepepe.it!

Insomma che aspettiamo?

Matterello in mano e hashtag #cucinacon tra le dita.

Benvenuto sito Salepepe.it! Questo party e questa frenesia culinaria te la meriti tutta amico mio! Ha cucinato così tante volte per noi che adesso cuciniamo noi per lui.

Grazie infinite alla Redazione di Sale & Pepe, al direttore, a tuttituttituttituttitutti *scende dalla sedia agitando i capelli e comincia a correre suonando trombette e buttando cupcake in aria.

Contegno e professionalità prima di tutto. Si sa.

Forse potrebbe interessarti leggere...

30 COMMENTS

    • e giuro non so come sia possibile*disse porgendogli un caffè ( non l’ho preparato io ) e un puoto caldocaldo mentre finiva di impacchettare il tappetalovolante

        • COSAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?????????????????????????????????????????????????

          *butta il tappeto. spezza il puoto e lo butta in aria. agita i capelli. perde il controllo .

          • nel mercato delle spezie di istanbul ho comperato delle stecche di cannella…però indossavo la tua maglietta e all’egiziano l’ho pure detto:
            “La tua cannella non è buona come quella di Iaia”.
            “Iaia what?”
            “MaghettaStreghetta” gli ho detto indicando la tua sagoma.
            “Ah…I know…”
            E sconsolato, ha allargato le braccia.

  1. e poi l’egiziano mi era sembrato visibilmente colpito dalla maglietta di MaghettaStreghetta e secondo me avrebbe anche voluto che gliela vendessi. Era disposto a darmi quintali di cannella e tè ma io non ho ceduto.

    • ho letto il messaggio e rispondo domani mattina perché mamma mi ha insegnato che non si disturba mai la sera ( è una vita difficile la mia).
      Sappi che non temo nessuno.
      Nonostante il tradimento.
      la tua fornitrice rimango SOLO io.

      EBBAASTA:

      egizianonuntetemo ( e appena ti pijo te corco de mazzate. Sottotitolo)
      ( all’egiziano, chiaramente)

  2. Ieeeeeeeeeeeeeeee! 2 notizie bellisime! Il sito di Sale&Pepe (adoro! Ho dovuto allargare la libreria per archiviare tutti i numeri) e tu nella giuria. Vado subito a pensare alla ricetta da fare.

    • OHHHHHHHHHHHHHH finalmenteeeeeeeeee una bella notizia oggi !
      ti abbraccio fortissimo!
      ti prego aggiornami anche qui che già io sono confusa di mio.
      voglio assolutamente vedere la tua ricetta.
      Dimmi tutto ti pregoooooooooooooo
      ti abbraccio fortissimo <3 !

    • devi partecipare con una super ricetta veganaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

      • Veganahahahhaahha
        Iaia, per piacere! Non mettermi in imbarazzo che oggi ho soffocato sadicamente dello sgombro tra due fette di pane, ma integralissima eh!
        Ma.
        Ti prometto che ci penso. Ci penso a qualcosa di originale e magari lo posto pure, ma con quei gatti che ho come amici chi vuoi che mi voti?!

  3. Io confesso che più del contest, che sono sicura sia bello, mi sono focalizzata su te a Milano. Sai che se vieni davvero m’attacco come una cozza eh?

  4. Leggo la rivista da 27 anni, ho tutti i primi numeri conservati religiosamente! Ultimamente li stò rileggendo e le ricette sono ancora splendide ed attuali. Ho imparato a cucinare grazie al cartaceo quando ancora non esisteva il web e tutto questo parlare di cucina! Sono molto contenta che finalmente nasca il sito di Sale&Pepe, lo seguirò sicuramente! Ciao
    M.G.

    P.S.
    Spero di riuscire anche io a partecipare allo splendido contest!

  5. Io lo scopro da poco, ma sono felicissima ed orgogliosissima (questa ragazza mi da molte soddisfazioni!) e mi sento il cuore scoppiare…
    Mi spiace di non essere stata molto presente in questi ultimi tempi…ma ti leggo ed amo come sempre! <3

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

More recipes like this