La Farina di ceci come sostituto delle uova?

La Farina di ceci viene adoperata sin dall’antichità e 100 grammi di farina di ceci hanno più di un terzo di proteine e fibre; è anche ricca di vitamine e sali minerali utili al buon funzionamento del nostro organismo. È molto apprezzata e amata nella cucina vegetale proprio perché si possono realizzare prodotti molto buoni e goloso per la panificazione e non solo. Si possono cucinare polpette, piadine, crespelle, biscotti ma anche crostate, vellutate, burger e dolci davvero interessanti.

Un uovo può essere sostituito dalla farina di ceci?

La risposta è assolutamente sì. E non solo dalla farina di ceci, aggiungerei.

Generalmente 2 cucchiai di farina di ceci possono sostituire il corrispettivo di un uovo. Dipende dalle preparazioni perché non sempre la farina di ceci si sposa bene con gli altri ingredienti. A volte le uova posso essere sostituite anche da banane, fecola di patate e prodotti sostitutivi che oggi giorno in commercio sono tantissimi dal nome “No Egg”, che comprendono amido e farina di tapioca generalmente ma dipende dal prodotto.

Certamente, come detto, la farina di ceci può sostituire le uova in delle classiche preparazioni “sostitutive” alla classica frittata. La cosiddetta farafrittata, ovvero una finta frittata che ricorda moltissimo la farinata ligure, ma giusto con qualche variazione.

FARIFRITTATA: LA FRITTATA SENZA UOVA

Un’ottima ricetta declinabile in infinite variazioni. In qualunque modo tu la faccia -al forno in padella- è sempre strepitosamente buona in ogni stagione scegliendo la verdura e gli ortaggi che ti piacciono di più. A me piace servirla un po’ più alta come spessore del solito. Non mi piace troppo “bassetta”, ma è una questione di gusti e questo lo decidi tu.

180 grammi di farina di ceci
160 grammi di acqua
1 cucchiaino di sale
Olio extra vergine d’oliva

Pepe e spezie se ti piacciono per rendere tutto più saporito

Anche se puoi fare davvero tutto a occhio. Come dice la nonna “a sentimento”.

Puoi condirla come vuoi. Io ho scelto i porri perché mi piacciono particolarmente.

Puoi friggere in padella o mettere in forno a 190 caldo per 15- 20 minuti dipende dallo spessore.

I ceci, oltre che buonissimi, sono sorprendenti nella cucina vegetale in genere. Anche l’acqua -acqua faba- che li conserva e contiene è una piccola e incredibile magia. Avremo ancora modo di parlarne in questo Veganuary insieme.

 

Il Reel su instagram

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Seguimi anche su Runlovers

Tutte le settimane mi trovi con una ricetta nuova dedicata a chi fa sport

MUST TRY