Porridge alle fragole, pistacchio e semi di chia

Un porridge fresco e primaverile con il croccante del pistacchio

Must Try

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Ingredienti:

  • 150 grammi di fiocchi d’avena
  • 200 grammi di acqua
  • 220 grammi di latte
  • un pizzico di sale
  • Per dolcificare: miele, sciroppo d’agave, zucchero o quello che preferisci.
  • Decoro di frutta e semi: fette di fragole, polvere di pistacchio e semi di chia

Cuoci l’avena prima in acqua e poi una volta che l’ha assorbita aggiungi il latte. Il porridge devi farlo come più ti piace. Decidi quindi se lasciare i fiocchi d’avena più croccanti o morbidi. Alla fine quando tutta l’avena ha assorbito i liquidi dolcifica come preferisci e aggiungi polvere di pistacchio, fette di fragola e semi di chia.

Che il porridge si possa declinare in infinite varianti non c’è bisogno che lo ribadisca io. Anche aggiungendo delle marmellate -di fragole perché no?!- al posto dello zucchero/dolcificante/miele si otterrà un dolce delizioso. Questo porridge alle fragole è fresco, gustoso e divertente. La croccantezza dei semi di chia e della polvere di pistacchio conferirà alla morbidezza dell’avena una nota molto interessante.

Forse potrebbe interessarti leggere...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

More recipes like this