Goulash vegano/Vegan Gulasch (con Videoricette)

Una versione vegana del famosissimo piatto ungherese

Il Gulash (goulash, gulasch mi son confusa, pardon) è un piatto conosciutissimo e la prima volta che ne abbiamo parlato insieme è stato nel lontanissimo 2011 in occasione delle cene a Hogwarts; ricordi? È un piatto ungherese conosciutissimo (l’ho detto ma tocca ripetere) in tutto il mondo e ne rappresenta, addirittura, la cucina. Il portabandiera. È un piatto povero che etimologicamente riporta al mandriano e alla mandria, da cui ha chiaramente origine. Dentro c’è il manzo, le patate, il brodo di carne, le cipolle, i peperoni in alcuni versioni, spezie e soprattutto la paprika, semi di cumino e aglio. Ci sono tante versioni e quelle che ti mostro oggi sono le mie preferite in versione veg, dove sostituisco il manzo con del seitan molto morbido che trovo nella mia biobottega di fiducia. Essendo un piatto molto ricco e corposo lo classifico come unico (sfido chiunque ad abbinarci qualcosa. Io non riesco neanche a mangiarci il pane accanto, per dire).

Vegan Gulasch

Gulasch Vegan nella Crock pot

 

Altre ricette Veg?

L’archivio di ricette e idee veg è infinito. Preparazioni dolce e salate, sia vegetariane che vegane (anche raw!), colorate e gustose. Ho creato per te una selezione con le più cliccate. Spero tanto ti piaccia; devi solo cliccare qui. 

Da instagram

Quello che le foto non dicono:

Posate Seletti
Piatto acquistato su Funky Table
Canovaccio ricamato a mano dalla nonna
Bottiglia di vetro acquistata su Anthropologie

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

MUST TRY