Home / Natale  / L’alberello di Feta e la schizofrenia alberellosa (malattia natalizia riconosciuta dalla Medicina Mondiale)

L’alberello di Feta e la schizofrenia alberellosa (malattia natalizia riconosciuta dalla Medicina Mondiale)

Non sapevo come adoperare una gelatina di Birra, gentile omaggio di un rappresentante di materiale elettrico. Bello no? Gelatina di Birra. Rappresentante materiale elettrico. Nippotorinese in Trinacria. Regali per lui. Sanno che non gli piace il cioccolato perché il verocioccolatoèsolopiemonteseoalmassimosvizzero. Sanno che non gli piacciono i cannoli. Sanno che non gli piacciono i pistacchi. Sanno che è UN ROMPISCATOLE. E insomma gelatina di Birra.

Questo è un piccolo retroscena inquietante che potevo pure risparmiarvi ma santapizzetta siete miei amici. Dobbiamo pur condividere tutti i dolori no? Anche e soprattutto quello di avere accanto l’uomo più complicato che il pianeta Terra, e il Sistema Solare tutto, abbia ospitato. Che detto da me pare essere follia ma vabbè.

Insomma gelatina di birra in frigo. Feta abbandonata. Perché sì il frigo piange. Non a dirotto e neanche a dirnove e dirdodici (è sempre una battuta che mi piace, pardon) ma a dir29438924823409834082043. E allora la sconsolata e abbandonata gelatina di birra venuta da lontano è finita sulla feta resa alberello con un trito di peperoni. Avevo anche troppi peperoni, sì. 

Pure il peperone verde (basta con questo verde!) ed era meglio farlo fuori il più presto possibile. Per dire insomma che in questo periodo estrosonatalizioalberoso si può rendere tutto magicamente e sdolcinatamente alberoso. Si può fare pure con le fette di formaggio magari buttate (ahem servite pardon) su un tagliere. Si possono disporre formaggi e salumi (mangiatene pochi o vi picchio!) a mo’ di alberello, stelline (il salame a stelline? si può fareeeeeeeeeee) e frizzielazzi.

Io amo fare questo tipo di composizione solo per un semplice motivo: il Nippo lo detesta. Detesta LETTERALMENTE tutto questo. E per questo stoica e impavida procedo nella mia missione. Nonostante sia oberata dal lavoro. Nonostante tutto. La mia missione rimane sempre la stessa:

rovinargli la vita e regalargli un natale pieno di luci-colore-emozioni-cuoricini-alberelli-decori assurdi-calzette-canzoncine-portabiscottiaformadibabbonatale.

Perché io odio il portabiscotti messo sopra il piano della cucina ma solo per vederlo raggelare l’ho fatto.

L’ho messo esposto come si faceva negli anni settanta e se trovo un centrino metto pure quello.

Tiè.

(scusate per il tiè ma è sempre per fare ridere la mamma. Ride sempre)

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
23 COMMENTS
  • Paola D. aka paolaquelladelparchetto 20/12/2012

    sarò sincera: la gelatina di birra un po’ mi inquieta 😀

    • Paola D. aka paolaquelladelparchetto 20/12/2012

      ma l’alberello di feta birrosa gelatinosa con i peperoni birrosi gelatinosi è carino assai!

  • Katia 20/12/2012

    • Katia 20/12/2012

      E comunque ti capisco. I torinesi sono burberi a Natale, burberi a capodanno, burberi a Pasqua, burberi a Pasquetta… Insomma, non sopportano niente, mi sa.

  • Daria* 20/12/2012

    ma de che a la gelatina di birra??? ….a me non è mai piaciuta neanche quando mia nonna da piccola cucinava, l’arduosissima nonchè particolarissima GALANTINA!!

  • etereamente 20/12/2012

    ma che idea…..<3 <3 <3

  • tittisissa 20/12/2012

    Povero Pier, oggetto delle tue angherie. Tutta la mia di tovaglie e tappeti verde menta e tutte le sedie di giallo limcomprensione a lui. Per vendicarsi potrei suggerirgli di rivestire la tua cucina one. Tiè 😛
    Così ride anche mamma Nanda (un abbraccione a lei!).
    Bacituttipettè :-*

    • tittisissa 20/12/2012

      No. Ma. Cacchioèsuccesso?! WP è impazzito?? Devono essere stati i Mayaaa!! Mi ha scombinato tutto il commento O_o Ora lo riscrivo qui per benino :
      Povero Pier, oggetto delle tue angherie. Tutta la mia comprensione a lui.Per vendicarsi potrei suggerirgli di rivestire la tua cucina di tovaglie e tappeti verde menta e tutte le sedie di giallo limone. Tiè! 😛
      Così ride anche mamma Nanda (un abbraccione a lei!). E. Bacituttipettè :-*

  • Chemical 20/12/2012

    gelatina di birra??? O_o

  • ssandrici 20/12/2012

    ok al centrino ci penso io 🙂 spedisco subito

  • amelie 20/12/2012

    umh…ho un po’ di arretrati da leggiucchiare!… 🙁 vado a ritroso per scoprire che mi sono persa!

  • Bibi 20/12/2012

    ma la gelatina di birra è frizzante?

  • amelie 20/12/2012

    maaa…se invece di questa cosa gelatinosa…mettessi solo due olivette tranquille?!

  • Wish aka Max 20/12/2012

    Gelatina di birra. Mah. Non ci sono più i rappresentanti di una volta. 😀

  • Giu 20/12/2012

    Geniale 😉

  • Attenzione che anche quello del centrino diventa subito disturbo ossessivo compulsivo, ‘teeeeenta stai, è un attimo, ti prende voglia di centrino e cominci a farli anche di gelatina, di feta, di peperone, di kiwi…

  • bestiabionda 20/12/2012

    vado a fare un centrino pure io u.u

  • alberodinatale. per forza. questo Natale non riesco a pensare ad altro. il cibo deve assumere quella forma. per forza per forza.
    l’abbiamo rimediato l’albero. sta lì che mi guarda, di sbieco, ancora privo di addobbi. ma mò lo sistemo io.

  • pani 20/12/2012

    non vorrei mai che ti mettessi a fare anche l’albero di natale con il pollo.

  • ђคгเєl 20/12/2012

    L’eleganza di queste foto non ha limiti…
    e io non mangio feta…maccccchisenefrega!!!

  • saransa 21/12/2012

    oh mamma come sono indietro a leggere i tuoi post!!

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi