Maghetta Streghetta Pastiglietta Croccosetta… uhhh! Favoletta!

Must Try

Un pasticcio al giorno per te

Corri sempre sull'Etna tra lava, neve e cenere.  

Questo Blog non va mai in vacanza ma ve le augura con tutto il cuore (e pure il fegato e i polmoni)

Koi e io ci faremo un giro giù per i dodici mari tra pesci, meduse, alghe e qualche creatura incantata. Purtroppo viene con noi...

Petali attorcigliati e Pupille sotto l’Ombrell(a)

Seguimi su Instagram se ti fa piacere. Mi trovi come Maghetta Streghetta (clicca qui)
Iaia
Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Diciamo che quelle “tre” parole spese riguardo alla mia vincita del Biglietto d’Oro e relativa visita alla Fabbrica di Cioccolato Leone con la splendida Charlie e il RagioWillyWonka (come? non sei venuto con me a sognare  tra macchine  che ricordano il castello di Edward Mani di Forbice e gruppetti di Umpa Lumpa che nuotano in immense cascate e piscine di cioccolato? ahiahiahiahia. Cliccasubito qui!) non sono bastate. Perché quando si parla di Pastiglie Leone si fa in tempo a dire 942890382340982340982304238 cose e ne salti 20394823409823409823409824098234093428u203482340982304982304283402348203498 (ma anche qualcosina in più).

Nonostante siano le pastiglie quelle più conosciute, sono tantissimi i prodotti di eccellenza. E’ innegabile che io sia una bimba supersupersuper fortunata in quanto vincitrice del Biglietto d’Oro. Questo mi è valso (oltre allo strepitoso regalo di un nano tutto d’oro che solo Charlie poteva scovare nel paese delle meraviglie nanose. Insieme a un nano che fischia e a un coprichiavi nanoso) una fornitura secolare di caramelle, cioccolato, tartufi e. E io davvero ho più meraviglie Leone che nani e tazzine; giusto per dare un metro (chilometro) di paragone.

Ho deciso che, avendo a disposizione praticamente l’intera gamma, ogni settimana parlerò (delirerò) di un prodotto diverso. Perché il Mondo deve sapere cos’è la Croccosetta! *disse sventolando il suo mantello glitterato da Eroina.

E deve pure sapere che una volta mangiato il Tartufo, che sia bianco o nero, i dolori vanno via e l’estasi ti pervade.

Insomma mi autoproclamo (giuro, Charlie non ne sa nulla e sta giusto apprendendo adesso fissando il monitor con sguardo vitreo. Già la vedo. E vedo pure il Grande Ragio che mi denuncia per spaccio.di.delirio.pastiglioso.delirante) spiegatriceufficialedellemeraviglieLeone (tutto attaccato, così). Questo mi costringerà in primo luogo a dover mangiare NOVE CHILI di croccosette per stilare giudizi obiettivi (riassumibili in: “voglio morire con una croccosetta in bocca” ma sono professionale e voglio mangiarne appunto NOVE CHILI. Al giorno. Obiettiva. Voglio essere obiettiva). 

Insomma *si sistema i capelli e cerca di darsi un contegno.

Ho davvero una quantità smisurata di  meraviglie Leone in casa e molti prodotti, come i tartufi, che non avevo mai provato. Per non parlare di delizie al Pistacchio che vi faranno urlare al miracolo. Amore indissolubile al primo assaggio. Considerato che anche quest’anno sarà mio enorme piacere/onore  pasticciare ancora per/con  Charlie e Pastiglie Leone su Instagram (e rovinare così la reputazione di una delle più Grandi Aziende Storiche riconosciute in tutto il Mondo), direi di fare delle vere e proprie schede tecniche (molto professionali come solo io so fare, sì). E direi proprio di cominciare dalla Croccosetta che sarà protagonista della prima scheda ufficiale che pubblicherò a breve insieme a una Favoletta.

Cosa? Perché ho detto Favoletta? uhm. Perché ho pensato che Maghetta. Streghetta. Pastiglietta. Croccosetta. Favoletta (ineccepibile no?).

Sì. Visto che non ho potuto in alcun modo ricambiare l’affetto che ho ricevuto, e non solo in termini di prodotti dolciari, vorrei regalare a Charlie e al Mitico RagioWillyWonka una favoletta piccina picciò per ogni creatura che loro donano a noi. 

C’era una volta una Croccosetta presto su questi schermi. Preparate la copertina che Nonna Iaia sta arrivando…

Nel Frattempo cliccasubitoqui!

Pastiglie Leone su Instagram >>>>

Pastiglie Leone su Facebook>>>>

(ahem e moltemoltemolte novità sono poi  in arrivo. Se fossi giovane e yeah direi Steitanned, scritto così ma vista l’età e considerata la mia scarsa conoscenza del linguaggio giovanile direi semplicemente: scappatefinchépotete)



Forse potrebbe interessarti leggere...

20 COMMENTS

  1. ma solo io non ho mai assaggiato una pastiglia Leone??? mi autopunisco e corro all’angolo per 1 ora!!!!!
    (aehm… o meglio dire che corro sul tappeto per 1 ora??????)
    insomma..è scandaloso che io non le abbia mai assaggiate ecco!

  2. Propongo di organizzare una gita tipo “gruppo vacanze piemonte” con guida al seguito (Iaia) alla meravigliosa fabbrica di Charlie per vedere e gustare tutte le varietà di pastigliette che ci si possono trovare 🙂

  3. Prima di tutto sono felicissima di questa tua idea, io sono una consumatrice folle di pastigliette, ma voglio sapere tutto tutto tutto sulle altre meraviglie Leone…così tormenterò un po’ il mio fornitore ufficiale perché le reperisca per me… cioccolato, pistacchio… già promette bene! In secondo luogo mi offro volontaria per aiutarti a smaltire eventuali riserve eccessive di prodotti Leone! 😉 bacetti!!!!

  4. noaoaoaoa la croccosetta e’ la quintessenza della bontà (finge di svenire attaccato alla tenda) da assuefazione e la dose giornaliera puo’ solo essere in crescita…ma siano lodate sempre le pastiglieleone per aver inventatto questa bontà. grazie maghetta per averne parlato. xxoo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

La frolla con i fiori

I fiori si possono ammirare, coltivare, regalare e mangiare. Sì, esistono dei fiori eduli perfetti per zuppe, insalate e dolci sorprendenti.

Il poolish

Il poolish, altrimenti detto biga liquida, serve per consumare pochi grammi di lievito di birra. Un altro modo per consumare meno lievito e ottenere dei...

(Japanese) Tulip Sandwich

Di rara bellezza spicca il Tulip Sandwich, che regala uno splendido tulipano all'apertura. Questo modo tagliare il sandwich è tipico giapponese anche nella versione salata.

Il Latte di mandorla Siciliano

Per noi siciliani è sempre stata la bevanda estiva. Quella che bevi ghiacciata sotto il patio nella bottiglia di vetro. Uno scrigno di ricordi e bontà.

Torta al cioccolato vegana (la più buona since 2012!)

Era il 2012 quando per la prima volta pubblicavo questa ricetta sul Blog. Ne rimane traccia però solo un vecchio post che non ricordavo....

More recipes like this