Piccola Dolcezza nel Vasetto

Niente di che, eh. Ma la presentazione nel vasetto è sempre deliziosa c’è poco da fare. Soprattutto se si tratta di vasetti di yogurt biologico; di quelli che vendono nel vetro alla vecchia maniera come piacciono a me. Basta sbriciolare una torta al cioccolato (qualsiasi torta al cioccolato), montare un po’ di panna fresca e chiudere con frutti di bosco o qualsiasi frutto si abbia a disposizione.

Il trasformismo della torta di cioccolato, in fondo. Che non per forza deve essere servita su un piatto o mangiata a mo’ di ciambella classica. Può essere pure leggermente sbriciolata e presentata come una “torta scomposta” (eh sì. MasterChef e il revival anni 80 stanno proprio facendo male a tutti) per stupire semplicemente impiegando tre minuti.


Se poi la torta al cioccolato in questione è quella fatta al microonde, ancora meglio. La luce sta cambiando e sta tornando un po’ di sole. Questo corrisponde alla voglia di fotografare nuovamente. Non che non lo faccia. Ma se prima premevo click 2349820498204284 volte soltanto, adesso il triplo o forse più. Complici questi deliziosi lamponi, che generalmente detesto, ho servito al Nippotorinese e al mio papetto un delizioso bicchierino mignon pieno di dolcezza, a tratti acidulo per la presenza dei frutti di bosco.

Cerchi qualche base per una torta al cioccolato? Ti lascio la VideoRicetta della Torta al Cioccolato da fare al Microonde:

E anche la VideoRicetta della Torta semplicissima al Cioccolato da fare con il Robot o con lo sbattitore:

Uhm… non hai voglia di pesare e vuoi cimentarti nell’infallibile tecnica “buttagiututtosenzaritegno”? Bene. Allora la torta “bicchieri di plastica” è quella che fa per te. Ti lascio la VideoRicetta:

Altrimenti c’è la Mud Cake di Donna Hay! Eccezionale! Clicca qui per la ricetta

E quella Nigelliana? Clicca qui

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

12 COMMENTS

  1. Io adoro quei vasetti…mi ricordano tanto i nonni… E adoro queste preparazioni, tanto semplici quanto gustose. È stato un brutto periodo questo, ma spero che piano piano, stellina mia, la luce torni anche qui. Bacetti

  2. noooo, i lamponi sono adorabili, foss’anche perché non mi fanno venire l’orticaria!(Marò, sono un’intolleranza alimentare con una donna intorno, che palle, lo saccio!). Loro e le prugne are my new “mi mangio qualcosa di dolce”, tanto per.

  3. Ciao Iaia, seguo tutte le tue video ricette. Sono tutte fantastiche e mi mettono ogni volta di buon umore. Ho provato la tua torta vegana al cioccolato (favolosa!). Proverò anche questa prima o poi! Sei davvero graziosissima…un bacino e saluto! 🙂

  4. Questi bicchierini sono graziosissimi! Brava come sempre =********** cmq proverò le ricette che hai postato per la torta al cioccolato per la mia sorellina (-ina… Si fa per dire…) che mangia solo dolci cioccolatosi. La torta nel microonde l’ho provata, ma con la ricetta che ho usato non mi ha fatto impazzire. E dato che non la trovo più e non ricordo nemmeno da dove sia sbucata (va beh, sai che perdita) perché sono disordinata, userò la tua in quei momenti per soddisfare la voglia impellente di dolce! Baciiiiiii (PS. Sono isy_el ;))

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Seguimi anche su Runlovers

Tutte le settimane mi trovi con una ricetta nuova dedicata a chi fa sport

MUST TRY