Home / In Viaggio  / Turismo Torino

Turismo Torino

Viaggia con noi attraverso un territorio dal fascino straordinario, tra arte e storia, natura e cultura, sport e tradizione. In provincia di Torino la scoperta non ha mai fine, dalla prima capitale d’Italia alle Alpi delle Olimpiadi, dalle colline del Canavese alle vette del Gran Paradiso.

Ti  accoglie così il sito di Turismo Torino dove puoi trovare anche l’eccezionale Torino Piemonte Card (che ho provato più volte e custodisco come una reliquia) che ti consegna le chiavi della città di Torino oltre che:

– Ingresso gratuito in oltre 190 siti culturali: musei, mostre, monumenti, castelli, fortezze e Residenze Reali di Torino e Piemonte.

– Gratis i principali servizi turistici di Torino: ascensore panoramico della Mole Antonelliana, cremagliera Sassi–Superga, navigazione sul fiume Po, navetta Venaria Express.

– Sconto speciale di 5€ a bordo del City Sightseeing Torino; gratuità per il bambino under 12 con adulto possessore di Torino+Piemonte Card

– Gratis le visite alle imprese Made in Torino. Tour the Excellent

– Numerosi trasporti turistici della regione e noleggio auto a prezzi scontati

– Sconti su attività outdoor e parchi tematici, visite guidate, eventi teatrali, opera e concerti musicali di spicco come Teatro a Corte e Mito Settembre Musica: consulta l’agenda eventi per visualizzare ciò che è in programma durante il tuo soggiorno.

Turismo Torino su Facebook
Turismo Torino su Twitter
Qui l’interessantissimo Blog che seguirò quando avrò nostalgia di Torino (quindi ogni minuto)

A me Turismo Torino ha accolto anche in un altro modo e la cosa mi ha lusingato a dir poco. Mi è dispiaciuto solo che l’incontro sia avvenuto esattamente dopo la Presentazione del mio Libro senza Libro perché ancora piagnucolante e rimbambita dall’emozione. Marina Paglieri (qui su Twitter), la straordinaria (oltre che dolcissima e paziente) Giornalista di Repubblica che mi ha onorato (regalandomi uno dei momenti più belli e surreali di tutta la mia esistenza) scrivendo di me su Repubblica Torino, mi ha presentato le (ma sono tutte belle a Torino?) ragazze di Turismo Torino.

Silvia Lanza dice che mi segue su Twitter e nonostante la domanda spontanea fosse “perché ti fai del male leggendomi?” mi sono trattenuta emozionandomi ancor di più tanto da voler ricominciare a piangere (e  un po’, confesso, l’ho fatto).

Quando ha scritto su Twitter “finalmente ho incontrato Maghetta” (qui reperto fotografico) ho saggiamente capito che in 140 caratteri non entrava tutta la frase “per prenderla a mazzate sulle gengive”. Silvia è venuta poi anche la Domenica all’Hafa Cafè (purtroppo non è rimasta per il Cous Cous. Sigh) con Vienifuoriconme (qui il sito) dove ho avuto l’immenso piacere di conoscere l’amorevole Pixi! (mai più senza le sue avventure. Mi sono data bastonate sulle ginocchia perché ho scoperto tutto troppo in ritardo. Chiedo venia!)

Non ho potuto coccolarlo e divertirci insieme quanto avrei voluto (del tipo rotolarmi con lui e Baldo per le vie del Quadrilatero) ma era un continuo “iaia vieni qui-grazia dove sei-giulia vieni qui-gi mi dici una cosa-cretinapallidaconilcerottointesta ti odio e roba così).

Mi è dispiaciuto da impazzire non aver mantenuto la promessa; ovvero quella di tornare con più calma, considerato appunto che ho visto lo spazio dedicato a Turismo Torino solo il tempo di una foto ahimè, senza neanche avere l’opportunità di abbracciare il Toret in formato gigante messo a disposizione per scolaresche e gente seria (come me) che voleva spupazzare un Toro Verde Fontanella alto due metri e morbidoso immolandosi all’obiettivo in tutta la propria sobrietà.

(mica ce lo siamo dimenticati che i toret sono le fontanelle verdi dissipate per Torino, vero? C’è pure una meravigliosa App su App Store con la mappa per trovarli nei dintorni. Per dire)

Purtroppo poi tra gli impegni e le assurdità capitatemi (tra cui schiantarmi contro un palo a Piazza Solferino e andare al Pronto Soccorso saltando anche un incontro al Salone. Ma su questo disquisirò a breve con tanto di foto compromettenti che mi vedono sul luogo del delitto per ricostruire l’accaduto) non ho potuto trascorrere altro piacevole tempo all’interno dello stand di Turismo Torino, ospite del Salone del Libro 2013.

E’ un nuovo progetto che va assolutamente sponsorizzato perché ricco di informazioni per chi Torino la vive ogni giorno, qualche volta o una sola (ma dubito fortemente che visitata Torino o il Piemonte tutto  si faccia fatica a ritornare nel minor tempo possibile. E’ proprio qui la magia della Città e della Regione tutta).

In un solo Clic o seguendo attraverso i Social, perché presente ovunque (pure su Flickr!), tutti gli eventi, rappresentazioni, novità e avvenimenti per  qualsiasi gusto sono a completa disposizione dell’utente.

Per una come me che viaggia con chiavette usb a forma di Toret, Mole e Gianduiotto (trovate lo scorso anno a Palazzo Madama mentre compilavo la mia Torino Card) e ha pure la Mole in formato orecchini, che dire?

Turismo Torino è una manna dal cielo (quello bello dove le nuvole si intrecciano tra le Alpi e tu guardi la Gran Madre da Piazza Vittorio sorseggiando uno squisitissimo Bicerin, per intenderci).

E io ne sono fan Sfegatata.

Si metta a verbale Signor Turet!

(per favore mi rassicurate sul fatto che potrò fare seppur in ritardo una foto con il Toret? peppiacereèilmiosogno)

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
22 COMMENTS

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi