Il Crumble di Zucchine

Must Try

La carbonara di Avocado

La carbonara è solo una, e siamo tutti d'accordo. Le declinazioni vegetali però sono gustose, ricche e sorprendenti. Questa una variazione che ti promette un successo assicurato.

La carbonara di Asparagi

Una versione vegetariana di uno dei primi più amati in tutto il mondo.

Le lasagne con il ragù (di lenticchia)

Il ragù di lenticchie, food obsession di sette anni fa circa, è tornato in voga più che mai. E io, chiaramente, ne sono felice. Pur non essendo un'appassionata di pasta lo sai -assurdo ma faccio parte della setta del riso- queste lasagne fanno molto gola anche a me. 

Risotto con miele di manuka e yogurt

La Ricetta Facilissima e di ridicola preparazione. Lascio dorare la cipolla nell'olio extra vergine d'oliva e quando è ora metto il riso a tostare. Aggiungo...
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Nel video che vedi sotto ci sono tre ricette vegetariane gustose, sane e semplicissime e le ho pubblicate diverso tempo fa sul mio Canale Youtube. In tantissimi hanno provato questa delizia e in questi giorni vorrei riproporla anche sotto forma di Scheda, perché sì, riprenderò finalmente anche quelle; che rimangono tra le cose più richieste degli ultimi anni. In effetti le schede sono comode, intuitive e soprattutto facilmente scaricabili. Il formato visivo poi è un mezzo comunicativo che, a mio modesto avviso, rimane ineguagliabile.

Allora, ti starai chiedendo, perché riparlo ancora e ancora di questo crumble di zucchine? Semplice. Vorrei farti vedere un nuovo modo di trascrivere la ricetta e visto che siamo qui in casa nuova, tra gli scatoloni e ancora molte cose da sistemare, mi chiedevo se ti andasse di darmi un consiglio. Del resto dobbiamo decidere insieme come può esserti comodo o no, giusto? Sono troppo contorta a volte (ma va!) e quello che sembra molto semplice per me si rivela essere sempre: complicatissimo, scomodo e surreale. Del resto sono una persona poco logica.

Avevo pensato quindi a diverse soluzioni. La finestra pop up con il comando “stampa” e anche parecchia roba anni novanta; roba che un informatico mi avrebbe tirato i capelli per ore in segno di protesta. Poi Sandro Siviero di Runlovers Santo Subito, che chiameremo per comodità Big visto che è il suo nickname storico e perché di sicuro ne sentirai parlare spesso visto che è il mio fidato consigliere supremo, mi ha detto: “falla facile! Fai un formato pdf! Comodo, veloce e scaricabile da tutti i dispositivi mobili così le persone non hanno difficoltà. Conservano la ricetta e via!” .

Senza strani magheggi e senza perdersi tra i fiumi di parole, in effetti, mi dico. A parte che a fiumi di parole ho ricordato i Jalisse e vorrei che qualcuno me ne desse notizia, ma sì “il piddddieffeee!!!” ho urlato con la stessa intonazione di “eureka”. E pidieffe fu. Ora tocca a te dirmi:

-Iaia, Big ha ragione. Proprio una bella idea! (del resto non ti ho detto che Big è il diminuitivo di Big_ideas, ergo…)

-Iaia, Big ha ragione. Proprio una gran bella idea!

Perché oh, è una gran bella idea. O no? (attento a come rispondi perché sono particolarmente sensibile ultimamente). Insomma formato pdf per oggi e poi ne discutiamo insieme. Da psicolabile quale sono nel caso ti piacesse l’idea mi rifaccio pure le tremila ricette precedenti. Che ne dici?

La Ricetta scaricabile e stampabile (pdf)

(ma la ricetta la scrivo lo stesso nel post o no? Via al televoto!)

Crumble di Zucchine

Gli ingredienti:

2 zucchine
un cucchiaio colmo di formaggio cremoso per ogni zucchina

Per la parte sbriciolata croccante: 4 cucchiai di farina circa e 50 grammi di burro ma se le zucchine sono troppo grandi e non ti basta, che problema c’è? Raddoppia la dose.

Olio extra vergine di oliva
Sale grosso macinato sul momento

Non vuoi usare il burro? Usa l’olio per fare la parte croccante. Quanto ne occorre.
Procedimento: Prendi una grattugia, di quelle per il formaggio sì, e riduci le zucchine a julienne/rapé. Grattugia le zucchine insomma. Adesso raccoglile in una ciotola e mischiale bene con il formaggio e un filo di olio e sale. Gira per bene. Disponi il composto in piccole cocotte, fino a riempirle, oppure in una teglia o dove preferisci.
Adesso tocca alla sabbiatura classica del crumble. Prendi la farina e picchietta con la punta delle dita il burro (o l’olio) fino a formare un composto sbriciolato e quindi slegato. Non lavorarlo troppo. Devi proprio far sì che la parte grassa che hai scelto inumidisca (e appallottoli leggermente -termine tecnico) la farina.

Metti sopra le zucchine e inforna a 180 per 20-25 minuti, ovvero quando vedrai il crumble bello dorato.

 

Forse potrebbe interessarti leggere...

10 COMMENTS

  1. credo che lo farò, adoro le zucchine e mia figlia è vegetariana, ma mangia il formaggio, quindi è da provare
    però……… io le zucchine le lascerei un pochino su una carta da cucina o in uno scolapasta a fare l’acquetta
    un bacione

    • Estellina è un onore averti qui. Questa è casa tua.
      Hai ragione! (come sempre)
      Sai che la prossima volta lo faccio pure io? Effettivamente anche da crude rilasciano sempre un po’ d’acqua. Se la provi mi fai sapere come è andata? Spero tanto ti piacciano.
      Un bacio grandissimo <3

    • Monica buongiorno! Sono felicissima che l’idea della ricetta pdf ti sia piaciuta e quindi è deciso ormai!
      Ricetta pdf sia!
      Grazie infinite, davvero.
      Un bacione enorme a te !

  2. Questa ricetta la adoro! mi ha salvato tantissime volte, Mi capita spesso di avere ospiti all’ultimo minuto… i miei amici lo sanno… se mi chiamano alle 19.00 l’invito a cena è assicurato!!!!
    Ciao Iaia in questo nuovo sito mi sento a casa!!! Mi sei mancata!!!!

    • Claraaaaaaaa <3 !!!! Mi senti mancata anche tu e tanto. Anche se ci conosciamo da pochissimo mi sei proprio entrata nel cuore. Oh*disse asciugandosi il casino.
      Come va con la pupetta bellissimabellissimabelissima?
      Sono felice che questa ricetta ti sia piaciuta e che sia diventata un salvavita (lo è anche per me insieme alle carote all'indiana e la parmigiana che faccio in maniera compulsiva ormai da un po' di tempo). Ti abbraccio forte!
      Si accettano consigli e tutto tutto riguardo la nostra nuova casetta.
      Non potevi dirmi cosa più bella. L'importante è che diventi confortevole per tutte noi e non solo per me.
      Un bacione!

  3. Siiiii la ricetta scrivila lo stesso nel post 🙂 amo il formato pdf che per le imbranate come me si stampa facilmente e poi inserisco la ricetta nel mio raccoglitore 🙂 complimenti per il nuovo sito, ci si sente proprio bene qui e non andrei mai via 🙂

    • Scatoletta ma che dolce sei?! Grazie! Grazie infinite! E grazie per avermi dato il tuo consiglio perché davvero ne avevo e ho bisogno. Allora continuerò a farla in formato pdf e scriverla nel post. Così è deciso l’udienza è tolta.
      Che il sito ti piaccia mi rende felice. Ci abbiamo lavorato davvero tantissimo e anche se ci sono ancora moltissime cose da sistemare anche io finalmente mi sento a casa. E visto che è nostra e non solo mia trovo importantissimo decidere insieme
      Un bacione grande grande!

  4. Il pdf va benissimo, la scheda anche… ma direi che ci vuole anche la ricetta a fine post, è più completo! :*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

More recipes like this