Rooibos/Redbush: elisir di bellezza e lunga vita

Must Try

Biscotti salati per il tè con lo stilton e noci. E chiacchiere come un tempo.

Chi mi segue sul Blog, ho notato, spesso non lo fa su instagram o viceversa. Allo stesso modo chi mi dà il piacere di...

Cinnamon Rolls al Cacao e Uvetta

Foto mosse e fatte di fretta, ma con tanta passione sempre. Ho visto questa ricetta sul libro di Csaba Dalla Zorza "Cioccolato"; di cui vorrei...

Amazon Beauty – Il calendario dell’Avvento

Che io abbia cominciato a delirare circa il Natale pubblicando il calendario dell'Avvento del calendario dell'Avvento -ovvero il Calendario dell'Avvento al quadrato- e che abbia...

L’Albero di Natale, sì. Ma di legno.

Su Pinterest di questi alberi ne abbiamo visti talmente tanti che li abbiamo a noia, lo so. Quello che però non sapevo è che...
Iaia
Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Conosciuto come rosso africano è un infuso ricavato da una pianta appartenente alla famiglia Fabaceae (da faba=fava, una delle specie leguminose più antiche): il Rooibos è composto da foglie essiccate che vengono adoperate per preparare un’infusione che ti lascerà di stucco. Naturalmente puoi anche trovarlo in comode bustine ma provando le foglie, come sempre, noterai una considerevole differenza. Mi piace il colore del rooibos perché è rosso, ambrato e al tempo stesso quasi dorato. In Africa si usa bere il rooibos insieme al latte e allo zucchero e avendolo provato -seppur con un latte vegetale- devo dirti che è qualcosa di sublime. Dicono che abbia un gusto molto simile alla nocciola ma onestamente ogni volta -a seconda del tipo- è un’esperienza unica e diversa. Per esempio quello al caramello, che trovi in diversi formati e uno dei più economici e buoni è di sicuro quello di Demmers, ha una vastissima gamma di altra frutta secca. Il Rooibos è perfetto per il periodo natalizio e facendo attenzione noterai che è molto presente nelle selezioni consigliate. Te ne dico solo uno: per quanto mi riguarda esiste solo il Damman e nello specifico nella confezione Christmas Tea (paradisiaco!).

Non c’è bisogno di aggiungere zucchero perché è dolce di natura e se sei distratto come me non dovrai preoccuparti dei tempi perché pur rimanendo in infusione per più tempo il gusto non si rovinerà. Come se non bastasse a rendere tutto già perfetto c’è l’assenza di caffeina e questo ti consente di berne in grande quantità senza dovertene preoccupare. E non è finita perché il rooibos è ricco di antiossidanti, vitamina C e minerali quali il calcio, il ferro e il potassio e non solo. Se anni fa sei rimasto estasiato dal Choco Tea, giusto per dirne uno buono/economico/”commerciale” consentimelo, scegliendo già un rooibos di fascia media rimarrai a dir poco estasiato.

Il Rooibos ti fa bella (e sana)

Il rooibos può davvero far scomodare il termine di elisir di bellezza e lunga vita, in quanto influisce anche sulla bellezza della pelle e dei capelli e non in ultimo sul corretto funzionamento intestinale. Inoltre è una bevanda perfetta in caso di spasmi addominali grazie alle proprietà contenute per cui rilassa le pareti dello stomaco (come la gran parte delle bevande calde in genere). Del rooibos si dicono meraviglie e sono tantissimi gli amanti di questa meraviglia; soprattuto i foodie più accaniti che adorano inserire molte varietà di tè in piatti davvero gourmand.

Ho letta una ricetta, giusto a mo’ di memoria perché vorrei proprio farla come esperimento e parlarne qui, di gnocchi di patate ripieni di fonduta in brodo di tè nero Darjeeling. Ecco io vorrei provare con il Rooibos perché sa di miele e in accostamento alla fonduta mi piace proprio come pensiero. Verrà un pasticcio già lo so ma perché non sperimentare. Insieme, soprattutto.

In questo momento sorseggio proprio il rooibos in foto. È di Damman (acquistato sul sito della Illy dove mi trovo molto bene) “Roibos de Noel”, costa 95 euro circa al chilo, ma si trova in comodi (e più piccoli) contenitori -rifiniti in modo sopraffino ed elegantissimi- di latta dall’aspetto incredibilmente curato. Le confezioni natalizie hanno diversi colori e il rooibos in questione ha una latta color rame e dorata. Odora di zenzero ma sa anche di biscotto di spezie. Oppure, sempre di Damman, il Rooibos al caramello che ha un sapore indimenticabile e ricercato. Volessi cominciare con una coccola davvero speciale partirei da questi due ma anche semplicemente in busta -della Demmers- che puoi trovare facilmente su Ecco Verde non è affatto un cattivo inizio.

Nel frattempo

Mi permetto di ricordarti che su La Cura escono tutti i giorni articoli nuovi, idee regalo per Natale, do it yourself, apparecchiature e infinito altro. Giusto qualche ora fa ho pubblicato un’idea per te o per chi ami. Regalare momenti meditativi e importanti grazie a una speciale passaporta (anche tu Fan di Harry Potter? Voglio sperarlo!) fatta di legno piena di bustine. Tè, infusi o tisane poco importa. Lo trovi qui <<< 

Seguimi anche su iaiaguardo, oltre che maghetta

 

 

Forse potrebbe interessarti leggere...

2 COMMENTS

  1. io e il thè caldo siamo gemelli inseparabili in inverno-anzi ora mi prendo una pausa dal’ufficio e vado al bar a farmene una tazza fumante- e il rooibos oltre a far bene è buonissimo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

La Food- Disegnoterapia

Puoi concentrarti su di un piatto per impararne bene le forme e prenderci dimistichezza. L'importante è zero stress. Non pensare mai che tu non sia in grado di disegnare. Sai farlo. Ti stupirai.

Pancake vegani con il latte di mandorla

Non sono una fan dei pancake, perché mi piacciono più i waffle ma devo dirti che questi sono in assoluto i pancake più buoni mai provati.

Ti porto nel salone Vittoriano

Ti porto nel mio salone vittoriano per prendere un tè insieme. Ti racconto del progetto e ti mostro qualche angolo inedito.

La Primavera di Fernanda, la mamma

Di questa Primavera ho parlato tantissimo in svariate occasioni, perché mi ricorda mamma ed evoca tanti preziosi ricordi.

La carbonara di fave

Con le zucchine, con gli asparagi, con l'avocado e pure con le fave. La carbonara vegetariana è ricca, buona e sorprendente.

More recipes like this