Home / Vegano  / Cracker (veg) con semi di zucca e olive in due minuti

Cracker (veg) con semi di zucca e olive in due minuti

Sarà che ultimamente non smetterei mai di mangiare i famosissimi cracker con tre ingredienti di Attila Hildmann; te ne ho parlato su RunLovers e pure qui e come se non bastasse a tormentarti ho pure fatto il video. Quando mi ci metto sono davvero un assillo, lo so. In pratica con semi di lino, spezie e concentrato di pomodoro hai dei cracker buonissimi e anche un’ottima base per una “pizza” raw, qualora mettessi il tutto nell’essiccatore. A proposito di “pizza raw” tieniti pronto perché devo farti una mini enciclopedia. Prima di Natale io e Ombrettina mia adorata -approdata in Trinacria proprio Domenica con mio sommo gaudio- ci siamo cimentata nella preparazione della suddetta mischiando semi e verdure tritate manco fossimo le streghe di Eastwich. Il risultato è stato, che tu ci voglia credere o no, incredibilmente buono e sotto gli occhi sbigottiti di amici e parenti  abbiamo condito con finto formaggio di anacardi, germogli e fiori eduli, oh! Se mi segui sul mio profilo instagram food e lifestyle iaiaguardo lo hai già visto. 

Ho pure filmato il tutto e pure perso e ritrovato i file (dettagli, questi). Non so ancora se farti vedere il primo esperimento o magari girarne uno adesso con la tecnica leggermente migliorata ma è un dato certo che “pizze raw” si stiano per riversare qui. Tra l’altro ormai il mio mulino lavora a  pieno regime. L’ho mostrato nelle storie di instagram ma presto farò un post apposito con tanto di video perché è un prodotto che merita.

Ora, dopo tutti questi buoni propositi e anticipazioni di pubblicazione posso dirti che anche questi cracker non sono niente male. Non semplicissimi con tre ingredienti ma sempre pochi come pochi sono i minuti che impiegherai per prepararli.

Puoi usare la farina che preferisci e anche i semi ma questa combinazione è davvero interessante e poi se sei un’appassionata di olive quanto me apprezzerai di certo questa punta gustosa e dolciastra che doserai a secondo delle spezie. Puoi farci anche dei cestini -come vedi in foto- da riempire con tutte le prelibatezze che ti vengono in mente. A me la prima cosa che compare nella testolina bacata è: guacamole! Per meglio dire polpa di avocado, pomodorini e semi di chia sopra con una spruzzata generosa di lime e scorza grattugiata. L’idillio! Poi sarà una mia fissa ma avocado e olive insieme rimangono una coppia vincente. Che ne pensi? Hai mai provato?

 

Per 35 crackers circa

  • 180 grammi di farina di farro
  • 30 grammi di semi di zucca
  • 30 grammi di olive nere snocciolate
  • 3 cucchiai di olio di oliva
  • sale
  • mezzo cucchiaino di origano essiccato
  • 75 ml di acqua circa
  • pepe se vuoi
  • spezie che preferisci

Metti la farina in un recipiente. Mescola con il sale, il pepe, l’origano essiccato e le spezie che hai preferito. Taglia per bene le olive e sminuzza un po’ i semi di semi di zucca e aggiungili alla farina. Versa l’olio e mescola per bene con un cucchiaio di legno. Aggiungi l’acqua e impasta per qualche minuto. Stendi infine lo stampo tra due fogli di carta da forno e poi taglia con la forma che preferisce: a quadrati, a losanghe, triangoli, stelline o qualsiasi forma ti piaccia. Cuoci a 170 per 20 minuti circa e poi lascia raffreddare.

 

Seguimi su Instagram

Ho tre account: lo storico maghetta con le illustrazioni, iaiaguardo con il food e l’appena nato maghetta.it per beauty e non solo; cura per se stessi, casa e cose.

 

 

 

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
1 COMMENT

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: