Home / Easter  / La “Torta Pasqualina” (senza ricotta)

La “Torta Pasqualina” (senza ricotta)

Non è Pasqua senza la torta pasqualina ligure famosa in tutta la penisola. L’abbiamo fatta e rifatta negli anni e proprio poco più giù trovi anche la scheda con la ricetta che puoi scaricare, conservare e ritrovarti in cucina quando la proverai. Non ho ancora ben capito quale farò il Lunedì dell’Angelo -la Pasquetta- insieme all’immancabile casatiello perché ho a disposizione diverse preparazioni. Quella che ti propongo oggi è una versione più leggera di quella che ho voluto inserire nella scheda, che rimane una delle mie preferite.

Non ho messo il burro e neanche la ricotta, che capisco sia uno degli ingredienti principali ma molte persone potrebbero non mangiarla. Legare gli spinaci con quattro albumi e insaporire con del parmigiano grattugiato è un’ottima idea. Non sarà certamente saporita come la versione classica; questo è certo. Ma é più veloce, dai. Per chi non ha tempo o ne ha poco.

 

Ho preparato una brisée molto spessa e croccante che ho spennellato con uovo, latte e sale. Dopo aver passato con olio e aglio gli spinaci in padella li ho lasciati sgocciolare dentro uno scolapasta per almeno un’ora. passato il tempo ho sbattuto 600 grammi circa di spinaci con 4 albumi e del parmigiano grattugiato e ho aggiunto sale e pepe. Ho steso la brisèe sulla teglia con carta da forno e ho versato il ripieno sopra. Poi ho messo in dei piccoli nidi sei uova crude (si potrebbero mettere anche già sode ma mettendole crude si amalgamano bene a tutto) e ho chiuso con un altro lenzuolo di brisée. Inforna a 180 per 45 minuti e la pasqualina è pronta.

 

Gli ingredienti della brisée che ho fatto sono: 110 grammi di burro, 210 grammi di farina e sale. Il burro deve essere sempre molto freddo. Se non usi nessun aggeggio meccanico lavora la farina con il burro ferro a dedico e il pizzico di sale con la punta delle dita fino a ottenere un composto sbricioloso. Forma una palla e avvolgi in pellicola e lascia riposare in frigo almeno un’ora di prima di lavorare.

 

Le altre preparazioni Salate del periodo

Il casatiello classico, Il Paté Francese e la Moussaka.

La Scheda della Ricetta che puoi conservare

(questa è quella originale)

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
NO COMMENTS

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: