Jack O’Bergine

La faccia di Jack ovunque, sempre. A Ottobre in casa nessuno mi sopporta (come il resto dei giorni, inciso doveroso) perché tendo a rendere Jack qualunque cosa mi capiti a tiro.

La faccia di Jack sulle melanzane, che ho chiamato O’Bergine per una simpatica assonanza sono assolutamente irrinunciabili. E, cosa non meno importante sono buone da impazzire. Ho un piccolo segreto per farle: il miso. Che il miso vada a nozze con le melanzane non è un segreto e ce lo ha insegnato Ottolenghi. Questa versione sorprende però per la facilità di esecuzione, la bontà e la resa estetica simpatica e accattivante.

Come si fanno?

Spennelli le melanzane con olio extra vergine d’oliva, salsa di soia e una punta di miso. Il mio preferito è il miso di orzo. Metti in forno a 180 per 15/20 minuti e l’idea più veloce, divertente e carina per Halloween è servita. A me piace molto aggiungerle anche all’ insalata, qualsiasi essa sia.

La Ricetta

 

Conosci la storia di Jack?

Ne ho parlato qui insieme alla tradizione, tra leggende e storia. 

 

Le Ricette di Halloween

Le trovi tutte qui. Sono davvero tante, molto colorate e divertenti. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

MUST TRY