Le Uova in Barattolo. Con piselli e caprino alle erbe

Must Try

Risotto con miele di manuka e yogurt

La Ricetta Facilissima e di ridicola preparazione. Lascio dorare la cipolla nell'olio extra vergine d'oliva e quando è ora metto il riso a tostare. Aggiungo...

Anguria, Feta e Cleopatra

Ricordo che quando dieci anni fai parlai dell’insalata di Cleopatra sul Blog, ovvero anguria e cipolla rossa, in tanti mi hanno chiesto espressamente di riposarmi perché forse stavo lavorando troppo. L’anguria in versione salata non era ancora ben vista. Avevo letto, come scrissi sul post, che Cleopatra fosse ghiotta di anguria e cipolla. Dopo diverse ricerche (inutili) non potendo venire a capo del giallo culinario mi convinsi semplicemente che fosse così e per me l’insalata di anguria con la cipolla diventò semplicemente: L’insalata di Cleopatra. Nel tempo uscì la moda -vista per la prima volta su Alice tv, per quanto mi riguarda- dell’anguria con la feta senza contare l’anguria con il succo di limone, tormentone di otto anni fa circa. 

Hasselback Potatoes! Le patate fisarmonica

Hasselbeck Potatoes! Devono il loro nome al ristorante di Stoccolma Hassekbacken che per primo inventò questa variante che io ho sempre chiamato "a fisarmonica", perché visivamente la ricorda a tutti gli effetti. Patate buonissime che fanno impazzire tutti.

Una frittatina primaverile speciale

Il finocchietto selvatico è un ingrediente importantissimo nella cucina siciliana e anche sarda. Il sapore inconfondibile di questa pianta spontanea aromatica oltre ad avere molte proprietà benefiche rende dei piatti tradizionali unici e irripetibili. Senza il finocchietto, infatti, il carattere inconfondibile di queste preparazioni perderebbe il senso stesso.
Iaia
Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Le uova in barattolo sono facilissime da preparare e alla stregua di quelle in cocotte divertenti per brunch e anche pranzi fuori casa. Scaldare per pochi minuti in ufficio dentro al microonde e ritrovarsi un pasto completo del resto è cosa comoda assai, no?

Quelle che propongo oggi sono delle semplicissime uova condite con sale grosso e pepe macinato in grani servite con del caprino aromatizzato alle erbe con peperoni gialli e piselli. Si possono adoperare le verdure che si preferiscono e decidere la consistenza del tuorlo. La scelta di non cuocerlo troppo e inzupparci dentro dei tozzetti di pane rende il tutto estremamente poetico.

L’articolo completo lo trovi su Runlovers.

I Pro di questa cottura e preparazione?

  • Pasto bilanciato con l’aggiunta del pane: proteine-carboidrati-grassi
  • Sano, leggero, nutriente
  • Si può portare in ufficio e allontanarsi dai malefici snack e prodotti confezionati
  • Pieno di energie
  • Facilmente digeribile
  • Esteticamente carino e invidiabile (e aggiungiamolo va. Non passeranno di certo inosservate)

La Ricetta

Per due persone (e due uova a barattolo)

  • 4 uova di media grandezza
  • 1 cipolla bianca piccola
  • 1 peperone giallo piccolo
  • 200 grammi di piselli circa
  • erbette fresche
  • 250 grammi di caprino fresco
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • pepe in grani da macinare

Olia per bene i vasi di vetro a chiusura ermetica con l’aiuto di carta assorbente o pennello da cucina, come ti viene più comodo. In un tegame metti dell’olio e rosola la cipolla per 5-6 minuti precedentemente tagliata in modo sottile. Aggiungi i piselli e i peperoni e lascia cuocere bagnando con pochissima acqua se occorre. Una volta raggiunta la cottura togli dal fuoco. In una ciotolina lavora il caprino con un po’ di sale e le erbette aromatiche che preferisci. Lavora con la forchetta affinché diventi quasi una crema.
Prendi il barattolo e metti come base il caprino e poi i piselli con i peperoni che hai cotto precedentemente. Separa gli albumi dai tuorli e versa sopra il caprino e le verdure solo l’albume. Cuoci a bagnomaria, ovvero immergendo i barattoli in una pentola con dentro dell’acqua che ha quasi raggiunto il bollore. Cuoci per 10-12 minuti e poi prestando attenzione a non bruciarti togli dal fuoco, apri il coperchio e metti il tuorlo. Richiudi e lascia cuocere altri 5-6 minuti fin quando il tuorlo non ha raggiunto la consistenza che preferisci.

Forse potrebbe interessarti leggere...

2 COMMENTS

  1. Ma sai che mi ricordo ancora il post sulla cottura in lavastoviglie?! mai provato però, uffa. proverò con la lavatrice che quando ho cambiato casa ero in fase salviamo il pianeta e non ho voluto la lavastoviglie. un bacio e un abbraccio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Pancake vegani con il latte di mandorla

Non sono una fan dei pancake, perché mi piacciono più i waffle ma devo dirti che questi sono in assoluto i pancake più buoni mai provati. Li preparo con il latte di mandorla e li declino in molte variazioni.

L’ingrediente del mese e il secondo numero di Mag-azine

Il secondo numero di Mag-azine, la mia rivista di cucina e illustrazioni, è online e gratuitamente scaricabile in formato pdf. Scopri l'ingrediente del mese, le ricette e tantissime novità.

La frolla con i fiori

I fiori si possono ammirare, coltivare, regalare e mangiare. Sì, esistono dei fiori eduli perfetti per zuppe, insalate e dolci sorprendenti.

Il poolish

Il poolish, altrimenti detto biga liquida, serve per consumare pochi grammi di lievito di birra. Un altro modo per consumare meno lievito e ottenere dei...

(Japanese) Tulip Sandwich

Di rara bellezza spicca il Tulip Sandwich, che regala uno splendido tulipano all'apertura. Questo modo tagliare il sandwich è tipico giapponese anche nella versione salata.

More recipes like this