La torta di mele di Cannavacciuolo

Antonino: il mito

Da un po’ di anni mi piace provare le torte di mele dei grandi chef perché ognuno di loro ha la ricetta del cuore; così continuo a segnarle diligentemente e pian pianino voglio proprio provarle tutte. Se anche tu apprezzi molto la simpatia disarmante, e soprattutto la maestria e le sue ricette incredibili, del grande Cannavacciuolo sono certa che avrai pochi dubbi: farla.

Devi farla. Ne vale davvero la pena.

 

 

 

La Ricetta

300 grammi di farina 00 

200 ml di yogurt bianco naturale non zuccherato 

180 grammi di burro a temperature ambiente

200 grammi di zucchero semolato 

4 mele 

3 uova

Buccia di limone grattugiata e il succo 

Una bustina di lievito 

Sale un pizzico 

70 grammi di zucchero di canna

Sbuccia le mele a cubetti e poi irrorale con il succo di limone. Monta le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso e poi unisci lo yogurt sempre mescolando. Infine la farina, il burro e la scorza con il lievito. Amalgama tutto per bene fino a ottenere un composto uniforme. Sgocciola i cubetti dal succo di limone e incorporali all’impasto. Versa il composto in uno stampo e guarnisci con fette di limone tagliate a fettine. Cospargi tutto con lo zucchero di Canna e cuoci in forno già caldo a 170 per un’ora finché è pronta. Fai la prova stecchino.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

MUST TRY