Il terzo numero di Mag-azine

Must Try

La granita siciliana

La granita siciliana è un'istituzione. Acqua, frutta, zucchero. Deriva dalla neve e dai ricordi. Per sopravvivere all'afa c'è solo questo rimedio. E poi, ne racconta la magia dell'isola.

Paccheri, melanzana, feta e menta

Una ricetta facile, veloce e gustosissima. Il profumo della menta esaltata dalla melanzana fritta e l'invadenza perfetta della feta. Un primo piatto che ti stupirà.

La frolla con i fiori

I fiori si possono ammirare, coltivare, regalare e mangiare. Sì, esistono dei fiori eduli perfetti per zuppe, insalate e dolci sorprendenti.

Il poolish

Il poolish, altrimenti detto biga liquida, serve per consumare pochi grammi di lievito di birra. Un altro modo per consumare meno lievito e ottenere dei...
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

“Luglio col bene che ti voglio, vedrai non finirà. Luglio mi ha fatto una promessa l’amore porterà. Anche tu in riva al mare tempo fa -amore amore- mi dicevi Luglio ci porterà fortuna e poi non ti ho vista più”. Sembra un po’ la cronaca di una morte annunciata, come i flirt estivi sotto l’ombrellone. La stessa sensazione che proviamo un po’ tutti già da mesi. Sarà un Luglio tanto diverso a cui si dovrà volere bene, per non soccombere tra le difficoltà e il malcontento generale. Sicuramente un’Estate, che anche volendo, nessuno di noi dimenticherà. A Luglio, come all’Estate, non ho mai voluto particolarmente bene, ti confesso. Quell’idea di Sapore di Mare è carina soltanto in Tv. Abito a pochi passi dal mare e ho tatuato un pesce sulla caviglia. Le onde sono la mia ragione di vita ma ho sempre vissuto il rapporto con l’acqua in modo molto riservato, sin da piccola. Non amo stare a stretto contatto con gli altri, giocare a racchettoni, lasciarmi cullare dall’azzurro chiacchierando a riva e neanche socializzare con il vicino di stuoia. Sono sempre la solita antipatica, lo so. Il mare per me è stretta solitudine o condivisione con chi amo e ho molta confidenza. Non prendendo sole poi – e non per le rughe ma perché vampiro nell’anima since 1980- ti autoescludi da diversi meccanismi. E “non lo prendo” significa che non sto neanche sotto l’ombrellone. Ho avuto la fortuna di vivere il mare dalla barca. Isolarsi in mezzo a un’isola galleggiante con chi scegli è un privilegio e una grande opportunità che devo a mio papà; oltre che sportivo e maratoneta il mio Turi era appassionato di immersioni. Ha girato il mondo immergendosi e mi piace immaginare che tra corse sulle nuvole sia anche lì a cercare ancora di fotografare murene a Portopalo o ammirare gli squali nella barriera corallina al ritorno delle Maldive. In barca si creano delle dinamiche totalmente diverse che in spiaggia. Non occorre un panfilo di venti metri e basta pure una semplice barchetta. Mangi mentre il mare ti culla. Ti addormenti mummificata sotto dieci asciugamani. Lavi le pesche nel mare, metti la maschera per guardare i ricci e ti immergi ancora più giù in cerca di piccoli tesori come fossi ancora un Goonies. A Luglio e all’Estate in realtà ho voluto molto bene sebbene in alcuni frangenti. Alla domanda “non ti piace andare a mare?! Ma è pazzesco!” in realtà dovrei specificare e raccontare tutto questo. Che io il mare lo amo più di tutto, ma sono gelosa. E non so condividerlo. Voglio abitarlo dalla mia casetta galleggiante e vivere lì. Scrutando pure l’arrivo di Ariel, perché non si sa mai.

Un numero dedicato alla mia amata isola

Per scaricare il mio Mag-azine, la rivista di cucina illustrazioni e lifestyle interamente pensata, scritta, fotografata e disegnata da me devi solo cliccare qui. È gratis ed è fatta con tutto l’amore che posso per ringraziarti sempre del tempo che mi dedichi.

L’ingrediente del mese è la melanzana. La mia amata melanzana! Ho raccolto le ricette più facili, veloci e gustose e certamente non poteva mancare, in copertina, la regina indiscussa di Catania: la Norma.

Troverai uno speciale sui primi piatti e piatti a base di pesce della tradizione siciliana, quelli di mamma e nonna pieni di ricordi e tradizioni. Pieni di poesia. Il gelo, la granita siciliana e uno speciale dedicato alle bevande. È nata la Rubrica “Runlovers” dove potrai trovare moltissime preparazioni leggere -non solo per chi corre ma per chi ama mangiare bene e volersi, soprattutto, bene- e in questo numero cominciamo con uno speciale colazioni dolci e salate. Facciamo pure un po’ di shopping insieme e trasformiamo la nostra casa in una Giungla. E. E tanto altro! Ho già detto troppo!

Grazie infinite, sempre.

Scaricalo cliccando qui

Fammi sapere se ti è piaciuta! Ci tengo, lo sai.

Forse potrebbe interessarti leggere...

3 COMMENTS

  1. Letto tutto d’un fiato! grafica fantastica, contenuto strepitoso e foto eccezionali! lo adoro 🙂

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Le polpette di melanzane di mamma

La mamma ha sempre ragione anche quando non ce l'ha. In cucina poi non ne parliamo. Se la mamma dice "a occhio" allora tu devi fare "a occhio", fine del discorso.

Il Cantalupo con la feta

Un piatto facile, veloce e strepitoso. La feta con l'anguria, da anni, è una certezza ma con il cantalupo hai mai provato?

Le Ricette di Mamma – Siciliane a base di pesce

Ti racconto alcune delle ricette siciliane che mia mamma prepara da sempre. Delle preparazioni che non sono solo piatti ma scrigni di ricordi, giorni e vita. Un tour tra cuore e tavola.

Le melanzane più buone! Come le fa mamma

Una delle ricette che amo di più e che mangio sin da piccola. Che sa di tradizione, amore e casa.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

More recipes like this