Home / Chutney  / Un Chutney leggero ed ipocalorico? Quello di Nigella alla Barbabietola, of course ( ipocalorico e Nigella fa ridere me ne rendo conto)

Un Chutney leggero ed ipocalorico? Quello di Nigella alla Barbabietola, of course ( ipocalorico e Nigella fa ridere me ne rendo conto)

Per Natale tra gli innumerevoli regali tutti rivolti al Food e al Disegno (e cosa se no?) c’è stato non troppo a sorpresa il Libro di Nigella Express che per oscuri motivi non ero mai riuscita a trovare disponibile su Amazon o nelle mie librerie di fiducia. Durante le feste poi Nigella al Gambero Rosso con la sua versione natalizia mi ha incollato allo schermo. Nonostante io sia irrimediabilmente più csabiana e molto meno food porn come la nostra meravigliosa eroina inglese, rimango incantata e bramo anche io un po’ del suo coraggio nell’addentare porchetta avvolta nel lardo alle tre del mattino con una vestaglia di seta; anche se la preferisco quando mangia gli spaghetti a letto e schizza olio su cuscini e tendaggi. Non posso non pensare a Cey guardando e leggendo Nigella, primo perchè so quanto io sia una donna fortunata nell’aver visto la sua strepitosa imitazione davanti alla dispensa e poi perchè essere vera e spontanea con le preparazioni interessanti che vanno dritte al punto senza tanti frizzi e lazzi è prerogativa di entrambe.

Il Chutney di Barbabietola per accompagnare principalmente formaggi stagionati e carni lo ha preparato velocissimamente tra un Roastbeef e dei Chocolate Cookies facendolo sembrare uno dei contorni più veloci e sfiziosi che la storia delle conserve ricordi. E’ così è stato in effetti. Perchè quando mi sono cimentata nella preparazione di questo strepitoso Chutney, che si aggiunge alla ormai lunga lista qui pubblicata, mi sono stupita inizialmente della velocità e immediatamente dopo del sapore. Essendo anche ultralight e con nessuna presenza di grasso diventa un ottimo pretesto per condire a zero calorie. La barbabietola è ostica sì, ma visivamente. Credo che l’aspetto e la consistenza (per non parlare della confezione che prevede quattro palle rosse mollicce immerse in un liquido rosso sangue che evocano ricordi horror splatter) penalizzino questo ortaggio non soltanto gustoso da impazzire ma ottimo per diversi tipi di preparazione, che siano freddi e caldi.

Un Chutney velocissimo e ottimo per l’invasettamento che oltre a poter essere regalato come pietanza particolare, è di sicuro utilizzo per i palati non troppo tradizionali.


Per il Chutney di Nigella con le Barbabietole non vi sono ingredienti specifici e dosi particolari. Cito testualmente  (o quasi): prendi tre barbabietole di media grandezza, 2 cipolle rosse grandi e una mela rossa piuttosto grande. Tutto tagliato grossolanamente.

In un pentolino metti i tre ingredienti con un bicchiere piuttosto grande di acqua e sala per bene. Cuoci a fuoco medio per 40 minuti circa e aggiungi acqua se è evaporata. Metti un cucchiaio generoso di zenzero in polvere se ti piace il sapore piccante altrimenti un cucchiaino scarso. Lascia cuocere per altri venti minuti sempre aggiungendo acqua se necessita. Quando le barbabietole, le cipolle e la mela sono diventate un’unica poltiglia aiutati caso mai con un frullatore ad immersione in modo da rendere tutto uniforme e lascia cuocere per altri 15 minuti almeno.

Togli dal fuoco e invasetta. I vasetti devono essere chiaramente sterilizzati e ben asciutti. Puoi conservare sottovuoto per mesi altrimenti fino a sei giorni tenendolo in frigo se aperto.

Oh gli Stranieri continuano ad essere in vantaggio, eh. Dico solo questo *disse fischiettando*


Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
14 COMMENTS

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi