Home / Menu Settimana  / Ti organizzo i pasti di tutta la settimana? (planner 5)

Ti organizzo i pasti di tutta la settimana? (planner 5)

Qualora ti fossi perso i planner precedenti, eccoli:

Planner su RunLovers

Volato, letteralmente volato il tempo da quando ho cominciato a introdurre ufficialmente la Rubrica dei Planner alimentari settimanali. Siamo giunti alla quinta settimana e ho avuto modo di parlarne, superficialmente purtroppo, anche su Youtube. La settimana scorsa, con il quarto planner, ci siamo lasciati alle spalle una settimana ricchissima di verdura e frutta, giustamente bilanciata con una proporzione abbondante ma non troppo di pesce e pochissima carne. La cosa che mi piace di più è che tutti abbiano notato la volontà di poter rendere i planner che ti propongo sia veg che non. Bastano pochissime modifiche infatti per aggiungere la carne, diminuire (ma non troppo ti prego) le verdure varie ed eventuali. L’altra cosa che mi piace di più è lo scambio continuo e il confronto. Anche io grazie a te e voi tutti sto imparando nuovissime ricette facili e sfiziose. Non c’è niente di più bello che sentire la tua modifica, la tua idea o la tua voglia di aggiungere-togliere qualcosa. Un delirio creativo foodareccio interessantissimo. E sì, foodareccio l’ho appena coniato. Che ne dici? Lascio?
Lascio, dai.

Questa settimana comincio con una tartare di tonno su letto di mozzarella bufala, ricetta firmata dal grande Pomata che ho fatto in versione facilitata. Qui ottiene sempre un grande successo. Ho messo molti piatti che ho pubblicato sia qui che su RunLovers perché ho notato che piace molto la possibilità di vedere video, foto e approfondimenti vari su ogni singola preparazione. Appena sarò un pochino più libera (mai, ok) la mia intenzione sarebbe quella di corredare un video con l’illustrazione di tutte le preparazioni. Folle e impegnativo è il minimo per descrivere un’opzione del genere, ma com’è che si dice? Punta in alto. Al massimo ti sei fatto un giro tra le stelle, no? Ci credo tantissimo.

Le lasagne di pasta fillo speciali alla Mohamed sono davvero speciali per me e hanno un posto nel mio cuore e se vuoi saperne di più basta cliccare qui; oltre ad avere un posto speciale ed affettivo però, sono una preparazione buonissima che devi assolutamente provare. Le polpette di pollo profumate allo zenzero con la salsa teriyaki ottengono sempre un gran successo e pure l’insalata verde con il kiwi che fa un figurone pure con la rucola. Burger di fagioli rossi strepitosamente buoni che conquisteranno anche i più piccolini e una delle mie insalate di fave preferite. Il sabato sera metto sempre pizza perché è auspicabile almeno in quel giorno non stare ai fornelli e se posso permettermi ti segnalo anche la ricetta della torta salata più buona e facile del mondo! Eccerto! Con la pasta brisèe siamo tutte brave ma è giusto anche bluffare a volte, no? Ferma sostenitrice del bluff consapevole in cucina. E poi se cuciniamo leccornie sane tutta la settimana una tantum ci sta, no? Pure più di una.

 

Scarica qui il formato pdf con le ricette e il planner (7 pranzi e 7 cene)

Planner per colazione e spuntini?

Stanno arrivando. Sei felice?

30 Idee per Pranzo e Cena

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
5 COMMENTS
  • Emanuela 10/06/2017

    Eccomiiiiiiiiiiiiii!!!
    certo che sono felice per le colazioni e gli spuntini (io che mi sento sempre chiamata in causa, cioè come s il post fosse diretto a me ahahahaa!) e lascia pure foodareccio che mi pppiiace tantizzimo…
    che dire..ehm.. forse nemmeno niente sennò rischio sempre di straparlare..ma quanto sei deliziosa lo ripeterò fino alla nausea..
    un bacio enorem..
    appena provo vermicelli di riso e alghette presi iieri ti dico ok????
    manu.

  • patrizia p 10/06/2017

    assolutamente non vedo l’ora un bacio e grazie patty

  • Nina19 10/06/2017

    Cara Iaia, ti scrissi per la prima volta sotto il primo planner e sono molto contenta che tu abbia deciso di proseguire! Le tue idee mi sono state davvero utili, di conforto, e mi hanno trasmesso la voglia di impegnarmi un po’ di più ai fornelli. Lo ammetto: fare un planner settimanale per me è impossibile: non posso proprio riuscire a decidere una settimana prima cosa vorrò mangiare. Ma sto facendo scaglioni di 2-3 giorni, e per quanto mi riguarda va bene così (ognuno ha le sue “malattie”…). Sto facendo così: il sabato mattina vado al mercato e compro quello che di più fresco c’è e mi va, mi faccio ispirare dai colori, dai profumi (e si, anche dai prezzi). Poi torno a casa e mentre mi lavo/asciugo/ordino e separo in sacchetti, ciotole, contenitori i chili e chili di frutta e verdura che ho comprato (si, più o meno ogni settimana mangio da sola la frutta che mia mamma -ai tempi- comprava per quattro persone) penso a cosa potrei farci. Un’oretta su appunti di ricette vecchie e social per farmi le idee, e guardo i volantini del supermercato per trovare qualche offerta conveniente per ciò che mi manca: il pomeriggio volo un’oretta al supermercato e poi comincio a preparare qualcosa. Ho un debole per la cucina fusion ed etnica, spezie (lo ammetto, sono Nina e ho un brutto problema di dipendenza da cannella), ma tutto deve essere rapido. Faccio qualche porzione in più, e magari non il giorno dopo, ma due, ho pranzo/cena pronto, eventualmente con minime variazioni. Dalle tue ricette ho preso molti spunti: i ceci con lo yogurt (mai mangiati prima!), ho fatto un bel piatto di ramen con le verdure che avevo e qualche shiitake, la panzanella (mai mangiata prima!! Lo so, sono da picchiare), il crumble di carote (ho aggiunto uvetta e mandorle a fettine), l’insalata di mango e caprino. Di mio ho tirato fuori qualche piccola perla: rotolo di crepe vegan al grano saraceno con ripieno di ricotta e spinaci e gratinate con poco sugo e lievito alimentare; tartare di tonno con pesche, kiwi, sesamo tostato, cetriolo, tutto marinato all’arancia e lime, e mentuccia fresca; cous cous un po’ dolce con pomodorini, feta, mango, zucchine spadellate, uvetta, macadamia e taaaaaaaante spezie, con lime; una deviazione nella pasta integrale con asparagi saltati e tofu affumicato, con sopra una salsa allo yogurt di soia alla mela e scalogno stufato; merluzzo alla mediterranea con pomodorini olive, aglio e basilico in tegame; con la frutta avanzata e ormai esausta dalle fatiche del frigo ho fatto una dadolata che ho immerso nel succo di arancia e limone, e ci ho fatto i ghiaccioli coi pezzi di frutta (un comfort food fenomenale, nei pomeriggi devastanti di Cagliari); tabbouleh di pomodorini e una specie di pesto al sedano e lime, con cardamomo…ok, dopo quest’ultima follia la smetto. Insomma, ti ringrazio per avermi fatta impazzire e ti manderò il resoconto del TSO che presto mi faranno. PS, il Pomata di cui parli è Luigi? Ha il ristorante a Cagliari (il papà invece a Carloforte) e ci sono stata un paio di volte: se ti dovesse capitare te lo sta-consiglio (ma soluzioni vegan poche – praticamente non mangio quasi carne, ma col pesce ho un brutto problema…e come lo prepara lui, pochi altri!). Un bacione! <3

  • Diana 12/06/2017

    Anch’io non vedo l’ora. Con i planner di pranzi e cene mi hai aiutato tantissimo in questo periodo e cercherò di inziare anch’io la pianificazione dei pranzi e delle cene, Grazie Iaia

  • paolachecorre 12/06/2017

    Ma Iaia tu lo sai che il tuo planner settimanale può dare dipendenza???? Peggio dello zucchero bianco!!! Dovevi dichiararlo però eh!!! 😉
    Grazie millemila volte! Un abbraccio grande <3

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi