La torta di mele di Alessandro Borghese

Molto soffice e gustosa

Mi piace molto Alessandro Borghese e lo seguo con piacere. Questa torta l’ho vista pubblicata per la prima fa, tanti anni fa in occasione delle mele per l’AISM, l’associazione italiana per la  lotta alla sclerosi multipla. Era testimonial dell’evento. Ricordo di averne comprato un bel po’ in piazzetta e di aver provato le sue dosi. Il risultato, neanche a dirlo, è stato a dir poco perfetto. Soffice, morbida, buonissima. Come le torte di mela della nonna. Quelle indimenticabili che lasciano il segno.

La Ricetta

300 grammi di farina 00
200 ml di yogurt bianco naturale non zuccherato
180 grammi di burro a temperature ambiente
200 grammi di zucchero semolato
4 mele
3 uova
Buccia di limone grattugiata e il succo
Una bustina di lievito
Sale un pizzico
70 grammi di zucchero di canna

Sbuccia le mele a cubetti e poi irrorale con il succo di limone. Monta le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso e poi unisci lo yogurt sempre mescolando. Infine la farina, il burro e la scorza con il lievito. Amalgama tutto per bene fino a ottenere un composto uniforme. Sgocciola i cubetti dal succo di limone e incorporali all’impasto. Versa il composto in uno stampo e guarnisci con fette di limone tagliate a fettine. Cospargi tutto con lo zucchero di Canna e cuoci in forno già caldo a 170 per un’ora finché è pronta. Fai la prova stecchino.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

MUST TRY