Halloween Brunch

Tante idee ma soprattutto tante bontà

Ho organizzato questo brunch per Halloween allestendo un tavolo ricco di delizie dolci e salate. Ho arredato con tante zucche ornamentali e non, fiori e tanti succhi. Ti lascio giusto qualche idea e immagine nel caso in cui volessi replicare. Da tiger, lidl e amazon trovi davvero di tutto. Le bare per contenere i pop corn, i tovaglioli teschio e qualsivoglia meraviglia halloweenata. Poi se ti piace qualcosa nello specifico su cui non ho scritto chiedi pure perché sai che mi fa piacere esserti d’aiuto.

La Tovaglia

Mi piace molto scegliere la tovaglia adatta a ogni situazione. In genere per Halloween ho sempre optato per qualcosa di scuro e dall’impatto scenico forte. Ho capito con il tempo però che una bella tovaglia di pizzo o merletto bianco crea quel contrasto perfetto con gli oggetti “forti”. Per questo motivo preferisco adesso avere una base, che definirei semplicemente chic, e procedere poi con pezzi un po’ più “esagerati”.

Le tazze da tè

Poco importa che sia un brunch, io il tè lo metto sempre. Sono pur sempre quella del Midnight tea, no? Le tazzine creano sempre tantissima atmosfera come le teiere. Ne ho scelte due diverse, come sempre, perché amo il contrasto dell’argento e della porcellana (in questo caso Anthropologie). L’idea di metterci dentro anche degli infusi di diverso colore o di prepararli tutti insieme rimane un’idea grandiosa. Più colori -soprattutto forti- abbiamo da bere, più l’effetto laboratorio glamour è servito.

Mi piace sempre molto, lo sai se mi segui, mettere le foglie di tè su dei piattini e scrivere con dei bigliettini decorati che tipo di foglie sono. In modo che gli ospiti possano scegliere le foglie o gli infusi che preferiscono.

Se cerchi ricette perfette per il tea time cliccando qui finirai nel posto giusto. Proprio al Ritz. A Londra, sì!

Selezione di formaggi

Se c’è il tè deve esserci anche la selezione formaggi. E se c’è la selezione formaggi via libera a panini di diverso tipo, scone e torte salate. Due ragnetti di plastica messi qui e lì daranno quel quid giusto per ottenere l’effetto sperato.

Sushi!

Vegan sushi con cetriolo, avocado e mango così chiunque può mangiarlo e non fare sentire qualcuno in difficoltà. Io lo faccio in casa ma non è così difficile trovare sushi veg e farselo confezionare appositamente. Se poi c’è la certezza che tutti mangino del pesce: via al classico! Salatini immancabili e patatine neanche a dirlo; sarebbe bello anche inserire qualche prodotto americano classico per le feste di Halloween. Una su tutte la gelatina Jell-o! La faccio sempre in onore di Micheal Myers; fortunatamente non è così difficile trovare tal prodotti ormai online. Immancabili gli Oreo, le Pringles e i Twinkie! 

 

Muffin vegani alla zucca e biscottini

Li ho fatti vegani con il fondente ma puoi prepararli come preferisci. Immancabili quelli al cioccolato (e se vuoi decorarli, meglio se con le gambette da strega). Sul blog ne trovi diversi e non saprei quali consigliarti ma se proprio dovessi te ne dico due: questi e questi.

Non potranno mancare i biscottini classici di frolla ma anche decorati. È tutto completamente interpretabile.

Quello che non può mancare

Meringhe fantasmino (anche comprarle se non arrivi!), cocktail del vampiro, tanti succhi e centrifugati, ciambelle in ogni modo e zucca. Zucca ovunque! La Pumpkin Pie in versione dolce o salata, i salatini, gli stuzzichini, i wurstel mummia e tutto quello che ti piace, ti diverte e ti fa star bene. E far star bene chi trascorrerà il tempo con te.

La bellezza del brunch

È bello, comodo e sempre sorprendente. Ognuno può scegliere i diversi abbinamenti: se mangiare scone con formaggi o marmellate. Se mangiare sushi o torte salate o perché no entrambi! Si può preparare tutto con anticipo. Ognuno degli ospiti può portare qualcosa in modo da non gravare nella preparazione e aiutare eventualmente la padrona di casa. Di fatto il brunch, come il buffet, è una formula vincente. Mi piace solo in versione casalinga, onestamente. Non è di mio gradimento condividere un buffet con estranei perché molto intimo. Ma tra persone che si amano e che sono amiche: sì. In alcune circostanze lo preferisco sempre perché più divertente e conviviale. E Halloween è proprio così!

 

Da instagram

Le Ricette di Halloween

Le ricette di Halloween le trovi tutte cliccando qui. Sono divertenti, scenografiche e facilissime da realizzare. Sono tutte sane, vegetariane o vegane e di grande impatto. Ci sono preparazioni dolci e salate ma anche apparecchiature, tanti modi per decorare la casa, menù, film da vedere e tutto quello che serve per trascorrere un Halloween indimenticabile. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

MUST TRY