Christmas Pancake per il 3 Novembre? Sì.

Il 3 Novembre e il mio personale significato

Ma figurati se adesso faccio venire l’ansia con il Natale a tutto il parentado, te e gli adorabili ragazzi dell’azienda. Non è proprio da me. Mica sono così fissata con il Natale, gli addobbi, le luci e la magia. Mi ci vedi? Nahhhh. Non sono proprio il tipo che urla: “Ragazzi addobbiamo tutti gli uffici subitoooooooo!!” esaltata, felice e saltellante.  Mica ho già ordinato tutte le luci per lo show room, l’azienda e casa. Ma ti pare? Cioè tu credi davvero che io. Che io.  Potrei mai illuminare a giorno tutto e invadere gli spazi con soldatini di piombo e tutte le versione di Babbo Natale? Mi stai dicendo che davvero anche solo per un momento tu possa aver immaginato. Ripeto immaginato. Che stamattina ero in deposito a prendere Babbo Natale di 160 cm seduto sulla sedia a dondolo automatizzata che suona pure la musichetta quando si muove? No dico: ma come ti permetti? Ma per chi mi hai preso? 

Non mi offendo mai ma questa volta potrebbe essere l’eccezione. 

Io non ho la benché minima voglia di cominciare a parlare di Natale, sia chiaro! Non ho proprio intenzione di allestire il villaggio di Natale, il presepe, gli alberi, i festoni e men che meno di illuminare pure la libreria della camera da letto. Non capisco come sia possibile pensarlo anche solo lontanamente. Ma ti sembro il tipo che come tradizione il 3 Novembre faccia i pancake a forma di Babbo Natale al NippoGrinch? No ripeto: ma ti sembro il tipo? 

Sì.

Sono quel tipo *disse ridendo sadicamente avvolta dal mantello verde e rosso di elfo aiutate di Babbo Natale. 

E NON ME NE VERGOGNO.

La colazione del 3 Novembre

Un’idea carina e veloce. Perfetta anche per il periodo natalizio. Qui ormai è diventata tradizione il 3 Novembre

Pancake vegani buonissimi!

(i soliti da un decennio insomma, molto simili a quelli di Isa Chandra ma con qualche variazione. Perfetti anche per il salato e in quel caso chiaramente non metti lo zucchero e aumenta la presa di sale)

  • 260 grammi di farina 0 (o integrale)
  • 8 grami di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di sale
  • 300 grammi di latte di mandorla (o soia, come preferisci)
  • 3 cucchiai di zucchero o il dolcificante che preferisci
  • un pizzico di cannella o vaniglia
  • mezzo cucchiaino di sciroppo d’acero (trovo che metterlo nell’impasto dia quella marcia in più!)

Metti tutti i secchi dentro un recipiente e unisci i liquidi Pian piano mentre giri per bene. Io lo faccio con la frusta da pasticciere. Lascialo riposare (anche se va bene senza) coperto con la pellicola in frigo per venti minuti (verranno più soffici e altini). Usa una padella antiaderente. Versa un mestolo al centro e a fiamma bassa lascia cuocere lentamente. Quando si formeranno le bolle in superficie con l’aiuto di una paletta piano piano gira per bene e lascia cuocere anche l’altra parte. Ne spunteranno circa 6-8 perché dipende dalla grandezza, dallo spessore e dalla padella che userai.

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Seguimi anche su Runlovers

Tutte le settimane mi trovi con una ricetta nuova dedicata a chi fa sport

MUST TRY