Tagliatelle alle alghe con tonno, datterino e olive

Must Try

Risotto con miele di manuka e yogurt

La Ricetta Facilissima e di ridicola preparazione. Lascio dorare la cipolla nell'olio extra vergine d'oliva e quando è ora metto il riso a tostare. Aggiungo...

Le Barchette alla Norma

La sacra norma catanese con pochissimi ingredienti ma eccellenti: salsa di pachino, melanzana e un'ottima pasta di Gragnano firmata Pasta Gentile. Un primo che porta con sé storia, tradizione e cultura.

Barchette di melanzane con gnocchi al mascarpone e pistacchio con salmone

Una ricetta improvvisata che si è rivelata semplicemente perfetta! Scenografica ma facile da preparare stupirà e ingolosirà tutti: barchette di melanzana con mascarpone e pistacchio arricchiti da salmone affumicato.

Gyoza

I ravioli più famosi del mondo con declinazioni cinesi, giapponesi e coreani sono composti da una pasta molto sottile sigillata con la pressione delle dita. Sono ripieni di carne di maiale e verdura ma possono essere declinati in molte varianti. La chiusura, oltre quella classica al ventaglio, può essere simile al fagottino e più sferica invece che a mezza luna. In quel caso però si tratta di wonton e vengono serviti in brodo.
Iaia
Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Non c’è molto da dire su questo piatto. E io sono rimasta un po’ senza parole. È un periodo molto duro ma continuo a credere; soprattutto a me stessa (me lo impongo più che altro perché cedo ogni attimo).  Perdonami quindi se sono stringata ma non voglio e posso perdere questo angolo miracoloso di benessere.

Ti mostro queste tagliatelle che ho preparato tantissimi mesi fa, perché con l’archivio e la programmazione sono davvero molto in ritardo. Ho cotto questo freschissimo tonno di Portopalo appena pescato con un filo di olio extra vergine d’oliva e pochissima salsa ciliegino di Pachino. Ho cotto le tagliatelle al sapore di alga spirulina e ho fatto saltare tutto insieme aggiungendo poi delle olive nere.

Forse potrebbe interessarti leggere...

28 COMMENTS

  1. “Perché se per gli altri questo sfuggire continuo è sempre mal interpretato, per un motivo o per un altro o un altro ancora risulta essere incomprensibile, per me rimane chiaro, limpido e nitido. E’ come il silenzio. Sfuggire è il silenzio. Per ritrovarsi.”

    parlavo del silenzio, in silenzio qualche giorno fa.
    e ti ringrazio proprio perchè tu sei tu.
    e vai benissimo in silenzio.

  2. Credo di averlo già scritto almeno mille volte, ma…chi davvero ti vuole bene, ti vuole bene per quello che sei. Non ha bisogno di tante parole, di gesti eclatanti, di prove di chissà quale tipo. C’è, e basta. E sa che tu lo sai. Ed è proprio in quel silenzio che sentirai la presenza di chi realmente c’è. Il resto non conta. Un abbraccio silenzioso…che ho già urlato anche troppo qualche commento più su! 😉

  3. Anche perché, diciamocelo, quanto cazzo parliamo a volte? Uff.

    Ti partecipo che su ruzzle ho anche degli stalker. Nessuno che tu conosca però 🙂

  4. detesto e non sai quanto quella gente fintasaccente che col naso all’insù (per fatti sentire la puzza che ha sotto) ti commiserano non perchè lo sentano davvero ma perchè si sentono in diritto di farlo e senza chiederti il permesso… della serie “Ma chi sei e che cosa diavolo vuoi?!” risponderei io… se piango vuol dire che ne ho bisogno, se mi lamento ho diritto a farlo… se mi vuoi ascoltare in silenzio bene sennò pedala per altri lidi (se le lacrime nel frattempo hanno creato un mare)… è come dici tu Iaia, io sono io… e basta!
    anche se sei in silenzio, non puoi immaginarti quanto tu in realtà stia raccontando a tutti noi…

  5. Perchè io non so niente di questo Ruzzle? Eh?? O_o
    E ma non si può insomma… ma qualcuno mi vuole tenere informata delle nius, peccortesia?! Ecco, adesso sono curiosissima di sapere tutto del gioco in questione 🙂
    Ah, e poi ci tenevo particolarmente a sottolineare che vorrei un’insegna a led spiaccicata in fronte che a caratteri CUBITALI reciti : “Astenersi perditempo e rompiballe” ecco, così, per dire.
    E a te, Iaia solo un messaggio : ❤

    • Io con Ruzzle ho perso ogni contegno!! Gioco ovunque ed ho scoperto che esistono parole incredibili!!! …. mmm, cioè non è che esistono proprio per davvero…Provalo!!

  6. Grazie Iaia, per essere te. E perché, in quello che scrivi, ci trovo sempre anche una parte di me. Mi fai capire tante cose, continuamente, su ogni tipo di argomento. Grazie Amica Iaia, ❤. Oli

  7. Praticamente questo non è un commento… Cioè, volevo stare in silenzio, per farti capire che capisco, ma poi il mio silenzio sarebbe magari stato interpretato come assenza e questa non c’è.
    Una cosa vorrei dire, anche se sembrerà inutile e banale. Non guardare quelli che ti dicono sudailavitavaavanti e cippa e lippa. Guarda a chi non dice nulla e ti sta accanto comunque. Fa che questa sia la parte più importante della “gente” che ti ruota intorno. Agli altri, oltre al tuo silenzio, riserva un bel dito medio alzato, che non fa mai male.

  8. Posso ringraziarti ancora una volta? La milionesima, forse?
    Grazie. Perché tu sei tu. Per il silenzio. Per le fughe in cui ci si ritrova. Grazie. Perché hai espresso alla perfezione quello che io sono incapace di dire al mondo.

    Quanto fanno, allora, i led?

  9. Tu sei tu ❤ e sei così bella così che non devi proprio pensarci a certa gente da cartello in fronte. Frasi retoriche… metti subito quel cartello in fronte a certa gente…e viviti il tuo silenzio. Noi ci siamo , qui, nel tuo silenzio. Forse a volte facciamo un pò di caciara ma…è solo perchè ti vogliamo tanto bene <3 anche quando sei in silenzio.

  10. Chi ti segue e ti vuole bene c’è sempre, me ne rendo conto ogni giorno dai commenti alla fine dei tuoi post. tu sei tu e quelli che restano lo fanno proprio perchè tu sei tu. e sei speciale così.

  11. e silenzio sia….
    ognuno di noi ha bisogno di trovare in se stesso la forza e l’energia per continuare questa meravigliosa-odiosa avventura che è la nostra vita…… a volte si sbaglia nel stare vicino alle persone…. non sempre ci si sa avvicinare con il dovuto rispetto e conoscenza… un bacione.

  12. Nel silenzio. Nella solitudine. Si trovano le parole più belle. Quelle che pronuncia il cuore. Tuo e di chi ti vuole bene. E’ sicuramente nella totale assenza di parole che i sentimenti trovano maggiore espressione.
    :-*

Rispondi a Eremitaggio | Serbatoio di pensieri occasionali Cancel reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

La Food- Disegnoterapia

Puoi concentrarti su di un piatto per impararne bene le forme e prenderci dimistichezza. L'importante è zero stress. Non pensare mai che tu non sia in grado di disegnare. Sai farlo. Ti stupirai.

Pancake vegani con il latte di mandorla

Non sono una fan dei pancake, perché mi piacciono più i waffle ma devo dirti che questi sono in assoluto i pancake più buoni mai provati.

Ti porto nel salone Vittoriano

Ti porto nel mio salone vittoriano per prendere un tè insieme. Ti racconto del progetto e ti mostro qualche angolo inedito.

La Primavera di Fernanda, la mamma

Di questa Primavera ho parlato tantissimo in svariate occasioni, perché mi ricorda mamma ed evoca tanti preziosi ricordi.

La carbonara di fave

Con le zucchine, con gli asparagi, con l'avocado e pure con le fave. La carbonara vegetariana è ricca, buona e sorprendente.

More recipes like this