Purè di patate con mela verde e creme fraiche

Must Try

La carbonara di Avocado

La carbonara è solo una, e siamo tutti d'accordo. Le declinazioni vegetali però sono gustose, ricche e sorprendenti. Questa una variazione che ti promette un successo assicurato.

La carbonara di Asparagi

Una versione vegetariana di uno dei primi più amati in tutto il mondo.

Le lasagne con il ragù (di lenticchia)

Il ragù di lenticchie, food obsession di sette anni fa circa, è tornato in voga più che mai. E io, chiaramente, ne sono felice. Pur non essendo un'appassionata di pasta lo sai -assurdo ma faccio parte della setta del riso- queste lasagne fanno molto gola anche a me. 

Risotto con miele di manuka e yogurt

La Ricetta Facilissima e di ridicola preparazione. Lascio dorare la cipolla nell'olio extra vergine d'oliva e quando è ora metto il riso a tostare. Aggiungo...
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Che la patata con la mela sia un abbinamento vincente nel salato non lo scopriamo adesso. L’insalata polacca ne è un fulgido esempio e sono entusiasta che moltissimi mi scrivano di averla provata e apprezzata. Nel mio libro “Le Ricette di Maghetta Streghetta” si trova la fumettoricetta mentre chi ha voglia di dare una sbirciatina alla vecchia versione e ai blateramenti circa questa insalata polacca facile e veloce non ha che da sfogliare l’archivio (ok dai lo confesso non trovo il link , uff). C’è pure una fumettoricetta “old style”.

Visto che la Festa del Ringraziamento sta arrivando e di conseguenza il Natale e di conseguenza le carni e di conseguenza, ok basta. Chutney e accompagnamenti fruttati come d’abitudine qui al Gikitchen ce ne saranno a iosa, per ora direi di cominciare con questo purè insaporito dalla mela verde

Il purè è un assoluto must per l’accompagnamento del tacchino o delle carni in genere come gli arrosti (dai più semplici ai rollè ripieni) ed è sempre un alimento che mette d’accordo grandi e piccini. Il purè diciamolo è democratico. Se alleggerito dalla mela verde  lo diventerà ancora di più proprio perché chi non vuole proprio eccessivamente allentarsi la cintura dopo le abbuffate, avrà qualcosa di “più leggero” (no eh. Se ci metti la creme fraiche o la panna siamo punto e a capo. La mela non aiuta neanche un po’).

La proporzione mela-patata è a secondo il proprio gusto. Naturalmente la mela verde essendo acidina conferirà non solo leggerezza ma anche un pizzico di “carattere” alla “papposità patatosa” (il mio scopo è quello di fare un vocabolario delle idiozie iaiose a breve). Capito poi, secondo il proprio gusto, quale sia la proporzione mela-patata adatta al proprio palato e a quello di tutta la settima generazione invitata a casa, si procederà.

Per mezzo chilo di patate sbucciate e pulite ho adoperato 5 mele verdi, 40 grammi circa di burro salato, sale e pepe e un pizzichino di zenzero che secondo me ci stava bene ma non è strettamente necessario. Nel caso in cui si voglia aggiungere creme fraiche o panna acida o montare un po’ con del formaggio cremoso direi di utilizzarne circa un’ottantina di grammi.

Sbuccia e taglia le patate. Sbuccia e taglia le mele. Cuoci insieme patate e mele sbucciate e tagliate a dadini (che si fa pure prima mi sa). Quando sono morbide elimina l’acqua che non deve essere tantissima e con l’aiuto di una forchetta o di uno schiacciapatate riduci tutto in crema. Rimetti sul fuoco molto basso e insaporisci con burro, sale, pepe e zenzero se vuoi. E poi togliendo dal fuoco eventualmente aggiungi la panna, la creme fraiche o il formaggio fresco che preferisci. Magari assaggiando fino a quando otterrai quello che il tuo palato reputa: perfetto.

Forse potrebbe interessarti leggere...

14 COMMENTS

  1. pensa che io non mangiai il purè per non so quanto tempo. Mi avevano imbottito di purè all’ospedale e quando uscii dissi basta. Poi mi è passata

  2. Io amo il purè. Visceralmente. Visto che mi stai convertendo, devo assolutamente provarlo: è il connubio perfetto tra uno dei miei cibi preferiti e la cucina Iaiosa!

  3. Tu ti rendi conto di quello che hai detto vero? Che la patata con la mela sia un abbinamento vincente… 😀
    Ok io sono una brutta persona e vado dietro la lavagna. 😀 Però ho riso tanto. Ma tanto. 😀

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

More recipes like this