Christmas Red Velvet

La migliore sinora è quella di Nigella!

La red Velvet, velluto rosso, tipica torta statunitense dal colore rosso da cui deriva il nome è perfetta per le feste natalizie; proprio per il colore. Guarnita a strati, come fosse una naked, con crema al burro (ma io preferisco chantilly) o formaggio si può imbottire con qualsivoglia delizia: anche con una crema speziata, è perfetta.

Ne ho provate diverse ma la migliore, secondo il mio gusto, rimane quella di Nigella; fonte inesauribile di bontà e meraviglie.

La Ricetta

Ingredienti: 250 grammi di farina, 2 cucchiaini di lievito in polvere per dolci, 1/2 cucchiaino di bicarbonato, 100 grammi di burro non salato morbido, 200 grammi di zucchero, 1 cucchiaino di vaniglia in polvere, 2 uova grandi, 175 ml di buttermilk (il latticello puoi farlo a casa con 125 grammi di yogurt bianco magro, 125 grammi di latte e un un cucchiaio generoso di succo di limone. Questa è la proporzione giusta che poi puoi riadattare per ottenere i tuoi 175 ml. Alcuni mettono semplicemente del succo di limone nel latte senza l’aggiunta di yogurt. Non è corretto, ma diciamolo: viene lo stesso!).

Bastano poi due fogli di agrifoglio in zucchero (che trovi facilmente in commercio) o qualche decorazione tipicamente natalizia ed è fatta.
Il contrasto rosso, verde bianco -tipico anche di alcuni marchi di candycane- fa sì che si possano creare torte a strati davvero belle, buone e scenografiche. Io voglio assolutamente fare la Grinch Cake. Devo devo devo (ci sono delle priorità importanti nella vita. Queste sono, attualmente, le mie).

 

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Seguimi anche su Runlovers

Tutte le settimane mi trovi con una ricetta nuova dedicata a chi fa sport

MUST TRY