Home / Torte  / Una Torta Salata e una Dolce al Pistacchio

Una Torta Salata e una Dolce al Pistacchio

Dalla mezzanotte il sito Amazon attuerà  dei sorprendenti sconti in vista del Cyber Monday. Che cos’è il Cyber Monday? 

Il Lunedì Successivo al Black Friday che è il Venerdì Successivo al Giovedì della Festa del Ringraziamento che è il quarto Giovedì del mese di Novembre (tutto chiaro, no?) si dà inizio allo shopping natalizio ma in versione multimediale. Ci si accaparra insomma l’oggetto del desiderio natalizio a cifre talvolta ridicole. E con la crisi generale non approfittarne sarebbe davvero assurdo. Alla domanda “ ma dove le trovi tutte queste cose bellissime Iaia?” (che sta un po’ per “ma tutte ‘ste scemenze le trovi solo tu?”) rispondo giornalmente segnalando link, siti e quant’altro. In qualsiasi parte della rete e in qualsiasi piattaforma. Ricapitolando ordunque:

I miei porti sicuri oltre i siti iper fidati delle grandi Maison, per quanto riguarda accessori e pelletteria, sono indiscutibilmente Unicef, Apple,  Think Geek, Strapya-World, Dreamkitty, Atomplastic, Momiji , Irregular Choice, MediaWorld, Yoox, Keepsy . E pure    Ebay dove con i miei amici nippocinesithailandesi faccio acquisti meravigliosamente inutili tra pupazzetti e miniature. Non ci resta che lucidare la carta di credito e via. Verso la rovina ( lo scorso anno l’utilissimo orologio di Totoro per una donna matura come me è stato caposaldo del Cyber Monday) 

Idiozie a parte lanciamoci  in ” Vogliamo Zero”  e sullo Shop Online dell’Unicef, imbattibile per beltà accessoristica soprattutto in fatto di biglietti. Quest’anno poi l’orsetto Unicef è in tre diverse e strepitose nuance e le tazzine e biscottiera sono talmente belle che anche la mia settima generazione infilerà biscotti come non ci fosse un domani.

E un domani deve necessariamente esserci per chi biscotti al contrario non ne ha mai visti. Il sermone della vecchia zia Iaia neanche comincia ma. Basta un click.

E cominciamo con il secondo post idiota del giorno. Dopo la Mantecada Colombiana …..

Viste così sembrerebbero belle fettone di pecorino con tanti pistacchietti. Perchè si sa che qui in Sicilia il pistacchio lo mettiamo pure nella provola ragusana e nel caffè e ci facciamo pure lo scrub sui punti neri della fastidiosissima zona T.

Ho scoperto cosa fosse la zona T quando una commessa inalberata mi ha segnalato la T virtuale che si forma tra naso e fronte, dove l’allarme “punto nero” diventa preoccupante e insistente con il trascorrere del tempo. A me non piace che mi si dica ” trascorrere del tempo”. Infilo commesse imbavagliate e legate da corde dentro il portabagagli per molto meno .

Pur non sapendo assolutamente come io sia finita a parlare di zona T e di violenza  su commesse incaute, direi che no. Non si tratta assolutamente di pecorino con pistacchi ma bensì di Torta al Microonde con base di ricotta. 

L’apparenza esteticamente è orrenda ma il sapore grazie al cielo non è direttamente proporzionale ma inversamente (ammesso che io abbia davvero capito cosa si celi davvero dietro l’inversamente e il direttamente. Ci penserà Max ad erudirmi a riguardo. Con scarsi risultati, posso già anticiparlo).

Propongo queste due torte semplicissime e ultra veloci al sapore di pistacchio. La prima è una Torta al Microonde con Ricotta e Pistacchio senza zucchero e la seconda una semplicissima Torta Salata con Ricotta e Pistacchio nella versione Salata con Pasta Brisè.

E’ una triste storia quella di quest’ultima (anche la prima con ” sono una torta ma somiglio ad un pecorino” non è che sia molto allegra ma tant’è)

I protagonisti sono tre:

-1. un rotolo di brisè pronta comprata da mia mamma che si ostina a dire ” perchè sporcare il bimby, amore mio? riposati e srotola” e a non capire che non voglio usare più questi prodotti confezionati (coredemamma) 

-2. un sacchetto di Pistacchi di Bronte stracolmo proveniente nientepopodimenocheda. Bronte (colpo di scena), che risiedeva lì dopo che avevo vaneggiato su fantomatiche preparazioni di brownies al pistacchio, farfalle al pistacchio, pane al pistacchio, cupcake al pistacchio esoloilcielosacosaalpistacchio. Illudendolo di finire in ricercati e raffinati accostamenti evocando Vissani ( che sull’ ultimo Venerdì mi ha messo lo sgombro con la robiola. D’accordo per il cioccolato con il ravanello ma lo sgombro con la robiola perfavorenooooooo)

 E ogni giorno mentre rovistavo in cerca di biscotti e crackers mi guardava con occhioguscio lucido, quel sacchettino pistacchioso,  sperando fosse arrivato finalmente il suo turno da protagonista. Ma no.

Altro triste protagonista:

– 3. un vasetto di 250 grammi di ricotta vaccina in scadenza acquistata da mamma

(sì mamma se viene in casa mia deve per forza portare con sè almeno un rotolo di brisè, un vasetto di ricotta, 3 chili di castagne e 3 litri di detersivo per piatti .

E’ un po’ come itreremagimessinsieme.

Tra l’altro adesso porta pure poche cose perchè le è stato impedito di esagerare. Dopo l’evento degli yogurt activia ampiamente documentato su facebook mi pare quanto meno opportuno rieducarla nelle quantità. Per chi se lo fosse miracolosamente perso basti sapere che “puoi portarmi un po’ di yogurt activia per il Nippotorinese, mamma?” ha significato smantellare un frigorifero quattro porte perchè le confezioni erano nove. Nove per quattro, però)

La ricetta della Torta al Pistacchio ( quellacosachesembraunpecorino, sì) è la classica base alla Ricotta testata più volte, senza cacao e con l’aggiunta manco a sottolinearlo ulteriormente di pistacchi ( e la ricetta la si può trovare cliccando qui >>> Ho pochissimo tempo ma a breve ripristinerò la formula semplicissima della ricetta stampabile) . Mentre la ricetta ridicolissima della torta salata di Pistacchi (che secondo me potrebbe piacere tanto alla mia stellina Giuli)  è la seguente:

Srotola la pasta brisè. In una terrina metti 250 grammi di ricotta, 100 grammi di polvere di pistacchio di Bronte ( frullali interi se non la possiedi già),  3 uova, sale e un pizzico pizzichino di pepe freschissimo macinato sul momento (rosa sarebbe meglio giusto per rompere un po’), 3 cucchiai colmi di parmigiano grattugiato. Riempi la pasta con il composto di ricotta e pistacchi e cospargi di pistacchi interi la superficie. In forno a 180 gradi per trenta minuti circa finchè non si otterrà la doratura e via.

La mia amata Cri  sta migrando il mio storico-vecchio Blog su  Splinder in una piattaforma wordpress per metterlo al riparo dall’imminente chiusura che ha paralizzato la rete intera. Oltre a ricordarmi che esisteva Maghetta Kitchen ( c’era anche Cey santapizzetta e Iosif e Giacomo Fabbrocino e Michi e Francesca78  e vabbè datemi un fazzolettino che mi sono commossa)  , Una cucina con tanti cuochi e un’impedita (io),  ho recuperato in archivio un video risalente al 2008 con Chino (che worpdress non mi fa integrare pertanto lascio il link >>> ) , il Cane Assassino. Lo stesso che era stato a casa di Montalbano per intenderci.

Tutto questo mi dà conferma solo di una cosa:

La mia idiozia è meravigliosamente d’antan.

C’è tutta la  vita. L’inizio della mia vita. Dal 2004 quando compare lui: Sick, Nippotorinese. Foto che non ricordavo e parole dimenticate. Fantasmi e paure. Una vecchia me che.

Sorprendentemente non mi manca affatto ma. Ma la vorrei abbracciare forte; ecco quello sì.

E questo ultimo disegno su Ipad rende molto l’idea. Di me su me.

Sul panciotto. A raccontare di. E come.

Ti ho sempre voluto molto bene Iaia.  Anche se faccio di tutto per non dimostrartelo. La verità è assolutamente questa.

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
21 COMMENTS
  • PieceOfStar24 27/11/2011

    Yeeeeeeeee :)))

    • Giulia 27/11/2011

      ellllapeppa ma nel uikend sei imbattibbbbile !
      Ho smesso adesso di parlare con dottoreessasuoceraecognata.
      Micatiseiliberatadime.
      E comunque oggi ti ho letta.
      E dovresti scrivere ogni giorno. QUANTEVOLTETELODEVODIRE?
      mi innervosisco santapizzetta.
      dov’è ALE che qua ci vuole una testata eh?!
      dove è?!?!

      • PieceOfStar24 27/11/2011

        HO vvvisto che hai letto 🙂 <3 e sì, mi piace scrivere e vorrei farlo dipppiù. E per quella torta salata potrei pure uccidere.
        Che altro? Ah. Ti voglio bene, e tu devi voler bene a iaia perchè iaia è (e sono sicurissima lo sia sempre stata) speciale. Ecco 🙂

  • Iber 27/11/2011

    uff 😛

    • Giulia 27/11/2011

      ghghhghg
      Dobbiamo dare testate alla stellinaaaaaaaaaaaa

  • ssandrici 27/11/2011

    • Giulia 27/11/2011

      Eccolaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa <3

      Stavo giusto dicendo a Cri che domani devospedirequellacosala,
      Che risiede in armadio da troppo tempo ( le paste di mandorla le ricompro perchè quelle avranno gli ornitorinchi dentro )
      Perdonami Ale mia. Dovevo scrivertelo in un sms in effettti masantocielosiamounagrandefamiglia.
      E sei venuta per la testata a Giuli, giusto?
      perfavore intervieni.
      Insomma ci aggiorniamo domani che dovrei essere perfortuna a casa *_*
      senzarotturrrrrrrrrrrreeeeeeeeeeeeeeeeeeeedimuratoriziiamiciconoscentiefrizzielazzi.
      SOLA
      quanto amo questa parola.
      SOLA **

      (poi viene il nippo a pranzo ma posso pure cambiare serratura. tempocelho)
      etiamo.

      • ssandrici 28/11/2011

        ecco ma a me gli ornitorinchi piacciono, questo fatto del rinchi mi intriga e penso a tutti i rinco…. sara’ che sono circondata da rinco, ho una sorella rinco, un pierinco, un mattiarinco e una iaiarinco quindi….e ti amo e voglio picchiare il pezzodistella forteforteforte ecco….piùtestatepertutti ♥

  • Sara Francesca 27/11/2011

    Il video l’avevo già visto. Un dì che ero particolarmente in paranoia ho vagato come un’ubriaca su flickr partendo dal fondo ; ovvero dalle foto più vecchie vedendo te che fumavi, te che vai i Austria, te che rifai il bagno.
    E poi o visto i tuoi disegni colorati disegnati su carta e altro ancora.
    Ed è li che ho ancora constatato che si del tu, si sei vera , si parte da te ( già sai che io non mi fido, spalo cacca e vedo marcio ovunque) … Beh dopo mezza giornata di Iaia e aver visto praticamente tutti i tuoi video (pure questo) mi sono venute talmente tante domande d porti che ho lasciato perdere!

    Ora vedi tu se preoccuparti o farmi rinchiudere!!! Però quando sarai su La7 (perché porca puzzola il nano a che lo paghiamo a fare) vorrei solo che fossi invitata tra il pubblico e che dicessi ai tuoi ” si è una piattola, si è petulante e pesante, ma principalmente rompe le scatole a se stessa”

    Ed io la devo smettere di usare i tuoi commenti per scriver. Ruot libera senza alcuna logica sul tuo log, se no a che serve Ver. Un blog me aver scassato i moroni pure a Giulia de Roma?
    Ok sto vaneggiando … E domani è lunedì .
    È giunto il momenti di cliccare “invia commento senza rileggere e lasciando errori ed omissioni”. Che poi raramente rileggo e se lo faccio mi chiedo “perché ?”
    Sarà che i nani sono vanitosi? ( guarda il Berlusca) beh come altezza ci siamo..

    Si si sto vantaggando. Il senso di tutto ciò ?! Quando vado in cura e mi danno il non senso te ne porto un pò

    • Sara Francesca 27/11/2011

      Si ho riletto 3 righe eeeee?! Mio dio!! Ho senza l’ha!!! V beh il sonno, va beh il non leggere , va beh l’iPad. ..

      Sisisi è colpa dell’ipad!!!

      Santa miseria eria era . Era aria la miseria che c’era!
      Ok vado a spararmi!

  • pani 27/11/2011

    hai delle mensole molto sinuose, ondeggianti, svergole. E’ un bene per i libri, restano sempre sul chi va là, non cedono a facili rilassamenti.
    Ricordo che tantissimi anni fa, prima di andare in Grecia, mia cognata mi raccontò di come si fosse ubriacata con i pistacchi. Ne aveva mangiati così tanti da farle girare la testa. Mah…ogni tanto ci penso, lei non scherzava ma io devo ancora capire come abbia fatto

  • Bibi 27/11/2011

    e quando la tua Cri non riuscirà a trasferire il blog farà una clamorosa figurademmerda ma daremo la colpa al signor splinder, tanto una maledizione in più o una in meno….
    (per oggi mi sa rinuncio, a meno che non mi svegli così O_O fra qualche ora per i sensi di colpa)

  • lacinzietta 27/11/2011

    Io sto scaricando il mio vecchio blogghino privato in locale. 2004-2010, una vita, un’epoca che finisce. Sigh, sob, sniff.

  • Mariangela 28/11/2011

    Ciao Iaietta bella!
    Mi sono rimessa in pari con i post che mi ero persa nel weekend e adesso che mi sono rimessa in pari mi sento meglio 🙂
    Bacetti bacetti e ancora bacetti!

    P.S. Grandissima BibiCri che ripristina vecchi blog!!

  • Wish aka Max 28/11/2011

    Ma che carino l’header natalizio!!

    E l’ultimo disegno su iPad è bellissimo, e questa è la parte seria (e lo sai che sono serio).

    Ma siccome non resisto a scherzare su tutto, ti dirò che quel disegno mi ricorda il motto riportato sotto la firma da un collega di tanti anni fa, che recitava “I am schizophrenic, and I am, too” 😀

  • Miluuvet 28/11/2011

    amore mio!

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi